QR code per la pagina originale

Il Voip spaventa gli operatori di rete mobile

,

Dopo essere entrato prepotentemente nella vita di noi utenti e nelle nostre case, il Voip si appresta a fare il grande salto verso la rete mobile. O meglio questo è quello che molti di noi vorrebbero. Le tecnologie ci sono già. Quello che manca è l’economicità dei costi.

Si perché la connettività broadband offerta sulle reti mobili ha ancora costi alti per essere concorrenziale. Collegarsi a un operatore Voip tramite rete Gprs o Umts non è certo un affare. In poche parole lo sforzo (economico) non vale l’impresa.

Comunque i gestori mobili sanno che non possono dormire sonni tranquilli. Un applicativo come Skype sul mobile non è ancora competitivo, ma qualcosa si sta muovendo.

Nella repubblica ceca si stanno sviluppando reti di network mobili ad alta velocità in modo da rendere il Voip sul mobile finalmente alla portata di tutti. Certo è un primo passo.

Questo, ovviamente, non è visto di buon occhio dai gestori mobili, ma se solo riconfigurassero tutta la strategia commerciale potrebbero trarre profitto anche dal Voip. Invece nulla si muove, come che questo serva a qualcosa.

Con l’ampliarsi della rete WiFi che abbatte i costi e che si diffonde molto velocemente e con cellulari in grado di agganciarsi a questa rete avremmo di colpo una rete voip a costi contenuti.

Pensate sia fantascienza? Non credo visto che da giugno saranno sbloccate le frequenze per l’avvento del WiMAX e che molti operatori fissi stanno facendo a gara per accaparrarsi il mercato Voip. E dove ci sono investimenti il più delle volte bisogna aspettarsi sempre qualcosa.

Video:Google WiFi, il router modulare per la casa