QR code per la pagina originale

La Latenza non è importante solo per i Netgamer

,

La latenza nelle reti viene definita come il tempo che il segnale impiega a raggiungere un estremo (un server, un router…) e a tornare indietro. Si misura in ms (millisecondi) e spesso e volentieri viene sottovalutata come parametro d’analisi della qualità di una connessione.

Si perchè molti pensano che una bassa latenza serva solo a chi gioca online e che per l’uso normale sia un parametro ininfluente.

Sbagliato!

Molte sono le applicazioni che necessitano di una latenza ridotta come per esempio il Voip, le Video Chiamate tra Pc, alcune applicazioni server….
Spesso valori elevati, ben superiori alle consuete medie sono il sintomo di problemi alla linea.
Insomma questo elemento che viene spesso sottovalutato ha invece una rilevanza fondamentale.

Ma cosa influenza la latenza, cioè come mai il mio vicino di casa, che usa la mia medesima connessione internet effettuando un test ottiene valori migliori dei miei?
Sono molti i fattori che possono creare variazioni; ne passeremo in rassegna alcuni, quelli che all’atto pratico possono condizionare maggiormente la linea.

Modem, router…. non sono tutti uguali e alcuni sono tarati per offrire prestazioni migliori sul campo della latenza (attenzione non intendo che funzionano meglio). Anche il tipo di collegamento tra pc e modem/router ha la sua importanza. E’ notorio infatti come i vecchi modem pci fossero i più rapidi in tal senso.
Intendiamoci non parlo di differenze abbissali, ma 2-3ms in meno o in più sono valori medi riscontrabili tranquillamente tra i vari modelli che il mercato offre.

Sul problema della qualità del doppino e sulla distanza casa-centrale i pareri sono discordanti. Un doppino vecchio e magari soggetto a interferenze e una tratta casa-centrale troppo lunga generano più che un aumento di latenza, un problema di stabilità della linea.
In ogni caso abbiate la massima cura del vostro impianto telefonico di casa, è stato più volte dimostrato che molti problemi di qualità della linea derivavano dall’impianto casalingo difettoso.

Andando avanti entriamo nella tratta di competenza degli Isp. Dagli Dslam in poi, saturazione di alcune tratte Atm, variazioni di instradamento, Virtual Path saturi… possono far schizzare in su i valori di latenza.
Ecco perchè un aumento anomalo di questi valori sono una spia di allarme sullo stato di salute delle nostre connessioni.
Parlo ovviamente di aumenti medi nell’ordine dei 100ms e non di 3-4ms…

Nel caso delle linee Adsl c’è un altro fattore che comporta la variazione di latenza: parlo del famoso Fast Path e dell’Interleaved Mode.
Gli ISP quando attivano una linea ADSL lo possono fare o in Interleaved Mode che comporta l’abilitazione di un circuito di correzione degli errori o in Fast Path che non prevede l’esistenza di questo circuito.
Va da se che come dice il nome stesso in Fast Path senza il circuito di correzione la latenza risulta molto più bassa.

L’ultimo elemento è la collocazione geografica del punto di arrivo del nostro segnale.
Se vogliamo testare la latenza di un server in America per forza di cose il risultato sarà peggiore di un test fatto con un server in Europa.

In definitiva, anche se non siete giocatori online incalliti, controllate sempre la latenza della vostra linea sapendo che in Italia valori attorno ai 60ms sono più che accettabili, così pure 90-100ms per l’Europa e dai 140ms in su per l’America.