QR code per la pagina originale

PlayReady, poteva il mobile non avere una piattaforma di DRM?

,

DRM: Digital Right Managemen. Per i non esperti un insieme di specifiche e di programmi per gestire e controllare la riproduzione e l’utilizzo di contenuti multimediali, dalle suonerie per cellulare fino ai video in vendita su iTunes.

Una bella garanzia per chi produce o distribuisce questi contenuti, spesso una spina nel fianco per gli utenti che vorrebbero ascoltare senza problemi ciò che hanno comprato.

Capita infatti che i diversi sistemi non siano compatibili l’uno con l’altro: una canzone protetta con Windows Media DRM non puo’ essere ascoltata su di un iPod, che usa invece come piattaforma DRM FairPlay. E un video comprato su iTunes non può essere visto nei player Zune. Con l’acquisto e la fruizione di contenuti multimediali anche da cellulare la situazione si complica maggiormente. Infatti ogni produttore potrebbe imporre una sua piattaforma DRM, cosicchè cambiando cellulare diventi impossibile ascoltare i propri brani preferiti acquistati regolarmente.

Microsoft, con il suo nuovo PlayReady presentato al 3GSM, intende provare a risolvere una parte di questi problemi facendo leva sulla sua interoperabilità. Secondo voi potrebbe riuscirci?

Video:Vermeer arriva su Smartphone