QR code per la pagina originale

I provider vendono in overbooking!

,

Cosa è l’overbooking?

L’overbooking (in italiano sovraprenotazione) è una pratica che viene utilizzata dalle compagnie aeree per non rischiare di lasciare posti vuoti in un volo. Le compagnie accettano prenotazioni maggiori di numero rispetto al numero di posti prensenti nell’aereo, forti del fatto che molti clienti per un motivo o per un altro non si presenteranno all’imbarco.

Allo stesso modo i provider vendono adsl con velocità teoriche sapendo di non poter garantire, per un determinato limite fisico delle strutture, contemporaneamente a tutti i loro clienti il massimo della banda. Similmente a come fanno le compagnie aeree i provider sanno che per la maggior parte delle operazioni internet(aprire pagine web, scaricare la posta e giocare) la banda necessaria è minima e dunque la restante banda spettante all’utente rimane libera.

Il ragionamento sembrava perfetto ma si è inceppato con lo svilupparsi dei programmi p2p. Il p2p se ottimizzato al meglio sfrutta costantemente tutta la banda disponibile dell’utente per un tempo indeterminato e spesso lungo. Questo mette in crisi il “metodo” sfruttato dai provider che ultimamente pare stiano cercando degli stratagemmi per limitare questo tipo di traffico. Nel caso decidano di rifarsi sugli utenti “super attivi” le decisioni prese potrebbero anche essere pesanti, come per esempio la rescissione istantanea del contratto.

A questo punto viene da chiedersi a cosa serve pubblicizzare una connessione super veloce come una 20 mega se poi, alla fine, di questi mega posso usare soltanto una piccola parte, pena (nella peggiore delle ipotesi) la rescissione del contratto.

Video:Conio Accelera, i costi di rete