QR code per la pagina originale

Skype per Mac alla versione 2.5

,

Skype rilascia la versione 2.5 per computer Mac risolvendo diversi problemi che affliggevano la versione precedente, vediamo di seguito un apporfondimento per capire cosa hanno introdotto di nuovo.

Vi lascio da subito il link diretto da cui effettuare il download, scaricarlo gratuitamente in stallalo subito grazie alla semplicità del procedimento.

Anche questa versione come quella per sistema operativo Windows permette la comunicazione gratuita con qualsiasi parte del mondo, permette la chat singola o fino a 100 persone contemporaneamente con la chat di gruppo, inoltre sono presenti anche le funzioni di teleconferenza gratis fino a nove utenti differenti ed è disponibile anche lo scambio di file e immagini in modo facile e veloce.

I requisiti di sistema per l’installazione di questa versione sono i seguenti:

– Computer Mac con processore G4 800 Mhz o superiore.
– Mac OS X v10.3.9 Panther o successivo.
– 512 MB di RAM.
– 40 MB di spazio libero su disco fisso.
– Microfono.
– Webcam – le webcam consigliate sono: Apple iSight, Philips SPC900NC o Logitech QuickCam Pro 4000.
– Connessione a internet, meglio se banda larga e non è supportato il GPRS per le chiamate vocali

Sorge spontanea la domanda, perche usare Skype per Mac avendo gia iChat?? Semplice Skype è stato creato appositamente per comunicare in voce su diverse piattaforme in tutto il mondo risolvendo così il problema del multipiattaforma e consentendo cosi di mettersi in collegamento con ogni sistema operativo, infatti sono state create anche versioni Linux e Pocket PC.

Al momento purtroppo il programma è disponibile solamente in lingua inglese ma la casa promette in breve tempo di tradurre il programma in piu lingue tra cui sicuramente ci sarà anche l’italiano, mentre ancora non disponibile e la teleconferenza che verrà implementata nella prossima release, inoltre Skyper per Mac memorizza i file dei Contatti e il registro chiamate nella directory user/Library/Skype in modo da rendere facilmente ‘backuppabili’ tutti i file e directory sottostanti.

Insomma cosa aspettiamo, il colosso del VoIP riuscirà a colonizzare tutti i sistemi operativi???

Video:Conio Accelera, i costi di rete