QR code per la pagina originale

Vista, non c’è alcun keygen

Nei giorni scorsi si è diffusa l'ipotesi di un keygen in grado di generare il codice utile all'accesso a Windows Vista. In verità questo hack produce semplicemente codici casuali, dunque non ha alcuna validità. Eppure il passaparola è stato imponente

,

La ricerca di una scorciatoia possibile all’autenticazione di Vista si fa pressante fin da quanto il nuovo sistema operativo è giunto sul mercato. Una nuova teoria, però, trova smentita nelle ultime ore direttamente dalle pagine che ne avevano lanciato l’allarme. Tutto nasce attorno al keygen che viene annunciato sul KezNews Forum: Vista sarebbe craccabile ed un semplice sistema permetterebbe di ottenere il codice per la validazione del software. A distanza di poche ore la smentita è già online.

Come evidenziato da Gianni Amato per Exploit, il codice sorgente dell’hack genera semplicemente chiavi casuali, il che non ha nulla a che vedere con un autentico keygen in grado di aggirare le protezioni imposte da Microsoft. Sottolinea Amato: «con una buona dose di fortuna si può beccare il seriale giusto, nessuno lo mette in dubbio, ma se la fortuna non arriva così facilmente è (molto) probabile che le chiavi legittime arrivino quando Vista è solo un vecchio ricordo».

“Computer User”, colui il quale ha lanciato nei giorni scorsi la scoperta, non si capacita del fatto che qualcuno sarebbe riuscito nell’impresa di trovare il keygen (trattasi evidentemente di falsi), ma spiega chiaramente come la sua è stata una sorta di provocazione priva di alcun riscontro reale. Il tam-tam è stato però feroce e la suggestione del keygen ha presto cavalcato un rapidissimo passaparola.