QR code per la pagina originale

Red Hat Exchange apre ai partner

Red Hat ha avviato un programma strategico in grado di offrire maggiore visibilità ai propri partner nel confronto con il software proprietario, istituendosi a punto di riferimento principale per i propri partner del mondo open source

,

All’interno di un nuovo progetto di espansione del suo sistema operativo, Red Hat lancerà un nuovo servizio per dare maggior impulso alla vendita di software open source dei propri partner. La nuova strategia punterà a segnare un nuovo cammino all’interno dell’eterna competizione con altre società orientate alla vendita di software proprietario come Microsoft, IBM ed Oracle. Inoltre rafforzerà le alleanze con le compagnie che fanno proprio dell’open source il loro business principale.

Il progetto, denominato Red Hat Exchange, è pensato per dare maggior risalto ai software non proprietari e fornirli come valida alternativa sul mercato software. Secondo Paul Cormier, dirigente Red Hat, questa mossa aumenterà notevolemente la competizione sul mercato. Ha successivamente aggiunto: «possiamo scegliere di stare dalla parte delle tecnologie open source oppure salire sul pullman e guidarlo. Bene, abbiamo scelto la seconda possibilità».

D’altro canto i partner sembrano accettare senza problemi la mossa di Red Hat. Uno fra tanti, Zack Urlocker, dirigente MySQL, il più famoso database open source del mercato, ha dichiarato: «Red Hat Exchange dimostra chiaramente che MySQL è certificato e testato per funzionare alla perfezione con Red Hat Enterprise Linux, che alla lunga è il nostro sistema operativo di riferimento. Inoltre ci permetterà di entrare in modo più diretto possibile nell’installazione base di qualsiasi sistema targato Red Hat».

Sono chiare, dunque, le intenzione di Red Hat di diventare la punta di diamante dell’intero mercato open source, avvalendosi di accordi strategici con partner validi senza mettere in secondo piano le loro esigenze, soprattutto per quanto concerne il profilo economico e della visibilità.

Video:AirSim, un simulatore per droni