QR code per la pagina originale

La precaria situazione della rete internet Italiana [Parte 1]

,

La situazione è purtroppo ben nota a tutti: da circa 2-3 mesi la grande rete internet italiana è malata.
Soffre, usando un termine medico, di congestione, un problema che sta facendo dannare davvero tante utenze e la cui soluzione sembra ancora lontana.

Che problemi ci sono? Come verificarli? Dove si presentano maggiormente e in quale orario del giorno?
Andiamo dunque con ordine analizzando due macro categorie di problemi: di rete (caduta delle tratte Atm, packet loss.., e prestazioni scadenti delle Adsl Wholesale Light.

Se fate un giro sui forum, nei newsgroups, troverete una quantità enorme di segnalazioni di disservizi degli Isp che si appoggiano sulle reti Telecom.
Sappiamo infatti che l’Ex monopolista gestisce la più ampia rete d’accesso d’Italia a cui i Provider si devono per forza appoggiare per offire servizi di connettività. Sono esclusi da questi problemi (almeno in parte) le offerte in Ull di altri isp (ma la copertura Ull non Telecom è davvero ridotta).

Giusto negli ultimi giorni, tanto per fare un esempio, alcuni famosi provider hanno registrato problemi di interruzione del loro servizio in varie parti d’Italia a causa di anomalie delle tratte Atm che si guastavano o erano sotto improvvisa manutenzione.
Chi scrive è stato il 3 marzo al “buio” per 6 ore causa caduta di un link Atm.

Problemi che è giusto dire, colpiscono anche la stessa Telecom. Thread su forum in cui si segnalano problemi di navigazione e accesso alle reti estere da parte degli utenti Alice sono davvero tanti.
Un segnale di un forte malessere della rete causato probabilmente da passi più lunghi della gamba da parte di Telecom che ha voluto per forza offrire upgrade di banda senza potenziare adeguatamente la propria rete.

Si perchè guarda caso dopo gli aumenti di banda degli utenti delle ex 640Kbit che si sono visti passare a 2Mbit sono iniziati problemi di perdite di pacchetti (packet loss), banda fluttuante, latenze che schizzavano nelle ore di punta del giorno, disconnessioni frequenti….
Insomma un vero disastro!

Ma che era successo? Semplice, l’aumento di banda gratuito ha portato a saturazione alcune tratte Atm della rete e saturato anche la banda in uscita degli dslam e degli switch di collegamento.
Problemi causati anche dall’aumento esponenziale di abbonati attirati dalle promozioni di connessioni adsl a prezzi scontati.

Essendo la rete Telecom usata anche da altri Isp, il problema è cresciuto esponenzialmente causando difficoltà a tutti i provider e una rivolta degli utenti.
Come non dare torto a chi dice di pagare per una 2Mbit e pretendere di avere almeno delle prestazioni decenti.

Ma del resto non si può dare neanche torno agli Isp wholesale che non avendo il controllo sulle reti Telecom, più di sollecitare le risoluzioni dei problemi, e anche di adire a vie legali se i problemi non vengono risolti velocemente, non possono certamente fare.
Abbiamo qundi una situazione davvero anomala con gli utenti che protestano verso i loro Isp e gli Isp che davvero non sanno che fare dipendendo dalle tempistiche Telecom.

Allo stato attuale delle cose l’ex monopolista sta lavorando per risolvere il problema, ma si sussurra che ci vorrà ancora parecchio tempo.
Nel frattempo gli utenti usano connessioni non certo performanti.
Nel prossimo capitolo invece parleremo dei problemi delle Adsl Wholesale Light, altro motivo di litigio tra gli utenti e gli isp.

Video:Conio Accelera, i costi di rete