QR code per la pagina originale

Il 2006 dei domini .eu

Il dominio .eu va a gonfie vele e l'Italia è il quinto paese più attivo nella registrazione dei domini. L'EURid ha pubblicato un documento con tutte le statistiche relative al dominio e spuntano anche i 6 domini da 63 caratteri (il massimo ottenibile)

,

Arriva dall’EURid comunicazione dei dati relativi all’attività del dominio .eu durante il 2006. I primi mesi sono di ovvio assestamento, ma il dominio sembra dimostrare buona salute con registrazioni in aumento ed una impennata relativa del successo dei rispettivi siti sul web e sui motori di ricerca. In particolare il documento redatto indica un totale di oltre 2.5 milioni di domini registrati (più del doppio rispetto ai .it), quota che oltrepassa le attese originali dell’ente responsabile del tld.

L’Italia risulta essere il quinto paese più attivo nella registrazione dei domini .eu con un totale di 141.096 domini assegnati. Il nostro paese si posiziona dietro la Germania (di gran lunga il paese più attivo con oltre 760.000 domini), la Gran Bretagna (427.000), l’Olanda (299.000) e la Francia (153.000). I 10 paesi più attivi (comprendenti Cipro, Svezia, Belgio, Polonia e Austria) totalizzano qualcosa come l’88% dei domini registrati nel 2006.

Una speciale statistica indica che sarebbero 6 i “registrant” aventi in possesso oltre 10.000 domini. In 18 si fermano tra i 5 ed i 10 mila, in 64 annoverano tra i 1000 ed i 5000 domini. Ad avere un solo dominio registrato sono in 610.000, mentre ben 115.000 utenti ne hanno già due. Curiosamente la classifica dei registrar vede il Regno Unito penalizzato dalla presenza USA (che si infila nella top 5 dei registrar sostituendo proprio il Regno Unito in una classifica altrimenti identica a quella dei clienti più attivi). Va segnalato a questo proposito come gli USA contino ben 630 registrar su un totale di 1570. 75 quelli italiani.

I domini (non solo i .eu) hanno una lunghezza tecnica massima di 63 caratteri: secondo l’EURid sarebbero 6 i domini registrati in grado di occupare tutta la lunghezza. Quattro sono tedeschi: uno che elenca i primi 63 decimali del Pi greco, uno autocelebrativo, uno costituito da sole “a” ed uno da sole “z”. L’elenco si completa con un dominio francese ed uno registrato in Galles (trattasi, a quanto pare, del paese con il nome più lungo dell’intera Gran Bretagna, registrato nel Guinness dei primati e già accreditato di omologo dominio .org.uk).

Video:Google: le norme sulla privacy