Nuovi lavori nel Web 2.0

Forse molti di voi conosceranno già Craiglist, noto servizio per cercare lavoro online su circa 450 città in tutto il mondo: i tantissimi forum e thread presenti rappresentano una fonte inesauribile di offerte che creano una vera e propria community.Tranquilli, ci sono liste provenienti anche dall’Italia.E il Web 2.0?Il blog Weborkerdaily indica alcune delle posizioni

Forse molti di voi conosceranno già Craiglist, noto servizio per cercare lavoro online su circa 450 città in tutto il mondo: i tantissimi forum e thread presenti rappresentano una fonte inesauribile di offerte che creano una vera e propria community.

Tranquilli, ci sono liste provenienti anche dall’Italia.

E il Web 2.0?

Il blog Weborkerdaily indica alcune delle posizioni che si potrebbero creare con i nuovi servizi web: questi cinque jobs richiedono, oltre ad alcune abilità (quali quella imprenditoriale), spesso anche la necessità di investire soprattutto in termini di tempo.

La prima figura è quella del “New Media Producer“: considerando che i vlog (video blog) sono in continuo aumento potreste, dotati di una Webcam e dell’utilizzo di siti come Youtube, oltre che di software di editing video, realizzare un vero e proprio show diventando dunque produttori di se stessi.

Lo fanno già Rocketboom o Robert Scoble con Scobleshow.

Se siete abili nel disegno e avete una vena artistica il “Clothing Label Crafter” può fare per voi: realizzare una piccola boutique online in modo da vendere i vostri originalissimi oggetti, magari usando vetrine già confezionate come Cafepress.

Il “Micro Investor” invece è più vicino all’imprenditoria e necessita di maggiori capitali per iniziare l’attività che si desidera: Prosper si potrebbe definire come un servizio di “imprenditoria sociale”.

Veniamo alle ultime due: il “Publisher” è una figura che si avvicina all’editoria poichè si possono vendere le proprie opere mediante servizi come Lulu mentre il “Community Curator” riguarda la creazione di una community o un sito sociale che susciti grande interazione tra gli utenti e riesca a catturare advertising; in tal senso può essere d’aiuto un’applicazione come Ning.

Tra quelle elencate vi riconoscete in qualcuna?

Ti potrebbe interessare