QR code per la pagina originale

Nokia: bilancio secondo le previsioni

,

Nokia corre in borsa grazie agli ottimi risultati economici raggiunti dall’azienda Finlandese.

Infatti dopo la diramazione dei conti trimestrali di Nokia, gli analisti della casa d’affari americana Lehman Brothers hanno rivisto al rialzo il prezzo obiettivo alzando il target price da 20 a 22 euro.

L’utile per azioni si è attestato sui 25 cent confermando le attese, dopo che alla seduta della borsa di Helsinki dello scorso 19 marzo il titolo ha subito un rialzo di circa tre punti percentuali e mezzo.

Il fatturato di Nokia sale a 9,86 miliardi di euro con aumento del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (9,5 miliardi di euro).

Positivo ma comunque inferiore alle attese che ne prevedevano 10,16 miliardi.

A questo dato positivo se ne aggiunge, però, quello negativo dell’utile netto che scende a 979 milioni di euro (-7%) e dell’utile operativo che scende a 1,27 miliardi.

La vendita di cellulari del primo trimestre delude le attese che si attestavano sui 93,2 milioni, mentre le vendite reali ammontano a 91,1 milioni di telefonini.

Nonostante questo, Nokia detiene tuttora una quota di mercato pari al 36% e si riconferma leader del mercato produttori della telefonia mobile guadagnando quote di mercato in Europa, Asia-Pacifico e nel resto del mondo.

Nokia ha inoltre confermato il lancio di nuovi prodotti nei prossimi mesi promettendo una crescita del 10%.

Intanto già si lavora per il lancio nel 2008 di cellulari della casa finlandese con tecnologia WiMAX .