Primo acceleratore matematico su PCI-Express

Se qualche tempo fa avevamo parlato dei progetti Torrenza e Geneseo di AMD e Intel, oggi ci troviamo finalmente di fronte al primo acceleratore matematico PCI-Express.ClearSpeed ha annunciato oggi l’introduzione sul mercato del nuovo acceleratore su scheda PCI-Ex Advance e620, dedicato ai settori della finanza e della ricerca scientifica, in cui è necessaria l’elaborazione di

Se qualche tempo fa avevamo parlato dei progetti Torrenza e Geneseo di AMD e Intel, oggi ci troviamo finalmente di fronte al primo acceleratore matematico PCI-Express.

ClearSpeed ha annunciato oggi l’introduzione sul mercato del nuovo acceleratore su scheda PCI-Ex Advance e620, dedicato ai settori della finanza e della ricerca scientifica, in cui è necessaria l’elaborazione di grandi moli di operazioni matematiche.

Di seguito le caratteristiche tecniche del processore CSX600 montato a bordo della scheda:

  • 96 core, in grado di elaborare numeri a 64 bit
  • 55 Gigaflop (DGEMM)
  • Dimensione del die 15mm
  • 128 milioni di transistor
  • Processo produttivo 8-layer copper 13micron FSG

ClearSpeed afferma che l’utilizzo dei propri acceleratori, attualmente solo in ambito server e workstation, porterà a un elevato incremento prestazionale necessitando di soli 25Watt per scheda.

In alcuni benchmark, i server dotati degli acceleratori Advance e620 si sono mostrati 20 volte più veloci dei gemelli sprovvisti di tali dispositivi, raggiungendo un rapporto di potenza per watt ineguagliabile.

Inoltre, a corredo del nuovo hardware, ClearSpeed introdurrà una nuova versione della libreria CSXL, che garantirà un ulteriore bonus prestazionale.

Al momento, il prezzo poco accessibile (secondo le indiscrezioni attorno ai 7000 dollari) e l’utilizzo prettamente scientifico rende tali dispositivi poco interessanti per l’utente del mercato consumer.

Sarà comunque interessante vedere come questa tecnologia si svilupperà in futuro e quali acceleratori verranno progettati per soddisfare le esigenze dell’utente finale.

Ti potrebbe interessare