Indiscrezioni su Radeon HD 2900 XTX

Come abbiamo potuto vedere, la Radeon HD 2900 XT non è riuscita a raggiungere, nella sua configurazione base, le performance raggiunte dalla GeForce 8800 GTX e Ultra. Ci si aspetta, quindi, una nuova proposta di ATI in grado di competere, anche a livello di performance, con i due modelli di punta offerti dalla gamma GeForce.Tale

Come abbiamo potuto vedere, la Radeon HD 2900 XT non è riuscita a raggiungere, nella sua configurazione base, le performance raggiunte dalla GeForce 8800 GTX e Ultra. Ci si aspetta, quindi, una nuova proposta di ATI in grado di competere, anche a livello di performance, con i due modelli di punta offerti dalla gamma GeForce.

Tale scheda potrebbe essere la Radeon HD 2900 XTX o probabilmente Radeon XT GDDR4 che, come intuibile, monterà le nuove memorie in sostituzione delle GDDR3.

Esteticamente risulterà molto simile alla XT, forse cambierà solo l’adesivo del dissipatore, oltre, ovviamente, a ciò che sarà presente sotto di esso. Il totale della memoria sarà di 1Gb e il clock passerà dai 1650 ad i 2020Mhz DDR. Il core, invece, sarà lo stesso, dotato di 320 stream processor, ne muterà unicamente il clock che passerà, chissà se in maniera percettibile, dai 740 ai 750Mhz.

Probabilmente questi aumenti di clock saranno raggiungibili via overclock anche sulle XT, l’unica differenza sostanziale saranno quindi le RAM e sembra decisamente poco a colmare il divario che attualmente separa la Radeon HD 2900 XT dalle GeForce top di gamma.

La ATI Radeon HD 2900 XTX dovrebbe essere disponibile sul mercato nel tardo luglio, anche se probabilmente potremo conoscere qualche informazione in più già all’inizio di giugno con il Coputex di Taipei.

Ti potrebbe interessare
L’insicurezza delle reti Wi-Fi
Prezzi e tariffe

L’insicurezza delle reti Wi-Fi

La sicurezza delle reti per me è un chiodo fisso, ritengo che tutti anche a casa propria dovrebbero quantomeno disporre di qualche sistema adeguato per evitare danni come infezioni da virus, reti bucate…. visto che ultimamente si stanno diffondendo le reti Wi-Fi, che di base non hanno nulla di sicuro, ho voluto effettuare una verifica

L’ipocrisia europea su Echelon
Business

L’ipocrisia europea su Echelon

Echelon esiste ma si può fare poco o nulla per contrastarla. È l’esito paradossale di un anno d’inchiesta della Commissione Straordinaria dell’UE su un sistema di spionaggio che proietta ombre inquietanti sulla privacy.