Ecco l’802.11n di seconda generazione

802.11n! E’ questo il nuovo standard in attesa di ratificazione anche se i prodotti certificati pressano per uscire in vendita…Il Wi-Fi Alliance già dal prossimo mese sembra che incomincerà a certificare i prodotti WiFi di nuova generazione con il “bollino”, senza attendere la ratificazione dell’IEEE. Nel caso siate alla ricercando dispositivi Wi-Fi, il consiglio è

802.11n! E’ questo il nuovo standard in attesa di ratificazione anche se i prodotti certificati pressano per uscire in vendita…

Il Wi-Fi Alliance già dal prossimo mese sembra che incomincerà a certificare i prodotti WiFi di nuova generazione con il “bollino”, senza attendere la ratificazione dell’IEEE. Nel caso siate alla ricercando dispositivi Wi-Fi, il consiglio è quello di attendere in modo da poter già sperimentare il nuovo standard…

L’802.11n è uno standard già presente in circolazione e i prodotti al momento presenti sono i cosiddetti “Draft1”. Il primo step di questo nuovo standard in via di decollo, è l’aggiornamento del firmware rilasciato direttamente dall’azienda produttrice del prodotto.

Netgear e D-Link, due dei maggiori produttori in campo di Wi-Fi Products stanno già lavorando da tempo sul rilascio dei driver per l’aggiornamento dei propri dispositivi, perciò non resta che andare sul sito ufficiale e aggiornare i propri dispositivi…

Per i nuovi prodotti invece, come riconoscerli dal rivenditore?

Semplice, sono già in stampa migliaia di bollini come quello in figura che saranno applicati sulle confezioni dei dispositivi che funzionano già con lo standard 802.11n di ultima generazione.

Ovviamente l’interoperabilità con altri prodotti e le precedenti generazioni è assicurata ma maggiori test e compatibilità saranno verificate nel prossimo mese.

Come tutti gli standard, affrettarsi a comperare ora un dispositivo con questa tecnologia può essere un pò prematuro.

A mio parere se è necessario utilizzare questo standard a tutti i costi sarebbe meglio attendere ancora qualche mese in modo da verificare la compatibilità retroattiva e eliminare alcuni bug che di solito si presentano al rilascio di nuovi tecnologie…

Ti potrebbe interessare