Qualità, ecco cosa manca nell’era 2.0

Finché se ne parla tra colleghi, sono frasi che lasciano il tempo che trovano.Finché si tenta di spiegarlo alle Web Agency o Software House, si passa solo per “megalomani”.Finché aprono e chiudono aziende informatiche in brevissimo tempo, si continua a dar la colpa al settore in crisi.Quale è invece secondo Douglas Crockford e il team

Finché se ne parla tra colleghi, sono frasi che lasciano il tempo che trovano.

Finché si tenta di spiegarlo alle Web Agency o Software House, si passa solo per “megalomani”.

Finché aprono e chiudono aziende informatiche in brevissimo tempo, si continua a dar la colpa al settore in crisi.

Quale è invece secondo Douglas Crockford e il team Yahoo! la vera causa della crisi di settore?

La qualità, che non può certo essere garantita da soli sviluppatori Junior, client, server o general purpose che siano, o dalla maniacale e frenetica velocità di sviluppo che contraddistingue l’IT con tutto ciò che ne consegue in termini di risultati e affidabilità.

Ne parla con fervore in questo video sempre Crockford, ancora una volta sul palco del teatro Yahoo.

Non so voi, ma io condivido in pieno le idee di Crockford… che sia giunta l’ora di gestire meglio le assunzioni? (meglio pochi ma buoni che tanti “in fasce”)

Non che un Junior non abbia il sacrosanto diritto di crescere e farsi le ossa ma sinceramente parlando, quanti “super competenti” contate nella vostra azienda? Più dei nuovi arrivati o meno esperti?

Riporto anche il caso trattato poco tempo fa: rapidità, costi e sviluppo web in India e lascio a voi trarre le conclusioni.

Ti potrebbe interessare