QR code per la pagina originale

MySpace re dei social network

MySpace occupa l'80% dell'intero mercato dei social network, insidiato solo da Facebook (11.5%) e Bebo (1.3%). Il secondo ed il terzo della classifica Hitwise hanno macinato nell'ultimo anno crescita pari rispettivamente a 106% e 184%. Yahoo vorrebbe Bebo

,

Acquistato per poco più di mezzo miliardo di dollari, ora MySpace sta mantenendo le proprie promesse imponendo la propria legge sul mondo dei social network. Rupert Murdoch può dunque festeggiare in quanto, in un momento in cui i social network vengono valutati a peso d’oro per acquisizioni più o meno probabili, il MySpace della News Corp. domina il settore con percentuali di autentico dominio.

I dati Hitwise parlano chiaro: per MySpace la quota di mercato sfiora addirittura l’80% (la tabella è riportata da LeeAnn Prescott sul blog ufficiale Hitwise):

Classifica Hitwise

Il quadro della situazione non è però privo di pericoli: il settore è in piena crescita e lo spazio per improvvisi cambiamenti di orizzonte rimane. La pressione degli inseguitori, infatti, è comunque pressante e nomi quali Facebook e Bebo (rispettivamente all’11.47% ed al 1.28%) hanno macinato ritmi di crescita pari al 106% ed al 184% negli ultimi 12 mesi. Yahoo ha nel tempo approcciato prima Facebook e poi Bebo, uscendo con un due di picche nel primo caso (dietro l’offerta di 1 miliardo di dollari) e rimanendo ancora al tavolo delle trattative nel secondo.

Facebook, in particolare, è il nome che sembra avere le maggiori probabilità di insidiare la vetta o quantomeno imporsi come seconda scelta. Nato in contesto accademico, Facebook conta ormai 100.000 nuovi iscritti ogni giorno e si prepara a nuovi grandi passi aprendo la propria struttura anche a membri nuovi e ad inesplorati contesti. Non solo: entro pochi giorni Facebook dovrebbe annunciare una vera e propria apertura permettendo a gruppi terzi di interagire tramite widget con i propri utenti, rendendo così gli spazi del proprio network più appetibili (e monetizzabili). Il gruppo è accreditato da eMarketer ad una raccolta pari a 125 milioni di dollari per l’anno in corso.