Meteo mashup

Un altro bel mashup basato sulle mappe di Google: questa volta l’incrocio di dati avviene tra Google e il sito Weather.com, il tutto condito con salsa d’oltralpe (francese, per la precisione).Per questo motivo il servizio è ancora limitato a pochi paesi francofoni: Francia, Svizzera, Canada, Belgio, Algeria, Marocco e Tunisia. Lanciato da poco, dispone però

Un altro bel mashup basato sulle mappe di Google: questa volta l’incrocio di dati avviene tra Google e il sito Weather.com, il tutto condito con salsa d’oltralpe (francese, per la precisione).

Per questo motivo il servizio è ancora limitato a pochi paesi francofoni: Francia, Svizzera, Canada, Belgio, Algeria, Marocco e Tunisia.

Lanciato da poco, dispone però già di un database che comprende un migliaio di città e permette di consultare il meteo 7 giorni su 7.

Molto carina anche l’idea di fornire un widget da istallare sul proprio sito. Un servizio semplice e (come molti altri che forniscono dati di questo tipo) di sicura efficacia.

Per chi poi volesse approfondire il tour dei servizi meteo-mashup vorrei segnalare anche WeatherBonk, sicuramente più completo di MeteoSun, sia per l’estensione dei dati forniti e delle nazioni coperte, sia per la possibilità di visualizzare direttamente tramite webcam alcune zone ricercate o limitrofe. Pecca però di confusione nella struttura della pagina.

Insomma… lo scopo di questi mashup si riassume con una domanda: perchè fermarsi ai layer forniti da Google Maps?

Ti potrebbe interessare