ASUS V2Je, un notebook con HSDPA

Asus aggiunge un nuovo modello alla sua già ampia offerta di computer portatili, questa volta però fa la sua comparsa nel listino un notebook con una caratteristica un po’ particolare: il supporto a High Speed Downlink Packet Access (HSDPA) 3.5G.Questa tecnologia, su cui stanno puntanto molto alcuni colossi delle telecomunicazioni, da alcuni è vista come

Asus aggiunge un nuovo modello alla sua già ampia offerta di computer portatili, questa volta però fa la sua comparsa nel listino un notebook con una caratteristica un po’ particolare: il supporto a High Speed Downlink Packet Access (HSDPA) 3.5G.

Questa tecnologia, su cui stanno puntanto molto alcuni colossi delle telecomunicazioni, da alcuni è vista come ponte fra le attuali reti UMTS e le Wi-Max di prossima introduzione e consente di collegarsi a internet sfruttando le attuali reti GPRS, UMTS oppure le più evolute reti HSDPA che ci permettono di navigare a internet ovunque alla ragguardevole velocità massima di 3.6 Mbps.

Il notebook in questione è indirizzato all’utenza business ed è quindi abbastanza compatto per facilitarne il trasporto. E’ inoltre dotato, come spesso succede in questi modelli, di un lettore per impronte digitali. Il prezzo al pubblico è pari a 1999? IVA inclusa

Le caratteristiche sono:

  • Processore Intel Core 2 Duo T5600
  • DDR2 667MHz, fino a 2G
  • Chipset Mobile Intel 945PM Express
  • Intel PRO/Wireless 3945ABG Network Connection
  • Windows Vista Business
  • 900/1800/1900MHz GSM/GPRS/EDGE
  • 2100MHz WCDMA/HSDPA
  • 14″ WXGA+, Tecnologia ASUS Splendid Video Intelligence
  • ATI Mobility Radeon X1450 DDR2 256MB, 512MB HyperMemory
  • HDD SATA 160 GB
  • web-cam ruotabile 1.3M Pixel
  • Gigabit LAN, 802.11a/b/g, Bluetooth V2.0+EDR
  • Modulo HSDPA 3.5G integrato
  • 3x USB 2.0, 1x porta per Docking Station, 1x u-DVI, 1x TPM, 1x lettore impronte digitali, Instant Fun PLUS
  • 34.1 x 24.5 x 2.9-3.6cm, 2.3kg

Sicuramente è un bel prodotto che si può guadagnare una fetta di mercato non indifferente.

Ti potrebbe interessare
In orbita Hylas 1, presto la banda larga in tutta l’Europa
Prezzi e tariffe

In orbita Hylas 1, presto la banda larga in tutta l’Europa

È stato messo in orbita da pochi giorni Hylas 1, un nuovo satellite per le telecomunicazioni che avrà l’arduo compito di offrire la banda larga via satellite a tutto il territorio europeo e dunque di azzerare il problema del digital divide.Il progetto costato circa 140 milioni di euro vede tra i promotori l’Unione Europea e

Geohot: jailbreak per iPhone e iPad in arrivo
Apple

Geohot: jailbreak per iPhone e iPad in arrivo

In un post pubblicato nelle scorse ore sul suo blog, Geohot ha affermato di essere tecnicamente in grado di fornire una soluzione di jailbreak per praticamente tutti i dispositivi mobili Apple, compreso iPad. Nulla è dato sapere sulla disponibilità dell’applicazione per il pubblico, ma la strada è segnata.

Microsoft realizzerà uno Zune Phone?
Microsoft

Microsoft realizzerà uno Zune Phone?

Secondo le indiscrezioni di Long Zheng, Microsoft sarebbe pronta a produrre uno Zune Phone. Tutto sembra essere confermato da un aggiornamento del software Zune (versione 4.2.202.0) che comprende un pacchetto di driver per una periferica conosciuta come “%phone deviceDesc%“.Realtà o solo speculazioni? Non è possibile dirlo con certezza, ma è possibile che Microsoft decida di

VirusGuard, primo antivirus dedicato ad Android
Android

VirusGuard, primo antivirus dedicato ad Android

Data la notorietà del sistema operativo Android, neodebuttante nel dispositivo G1, c’era da scommettere che sarebbe stato presto vittima di malware e altri nemici tecnologici: a trovare una soluzione specifica c’è stata però SMobile Systems, che ha rilasciato una suite di sicurezza sviluppata appositamente per il sistema operativo di Google.VirusGuard, questo il nome del pacchetto

iTunes dietro a Windows Media tra gli streaming player
Apple

iTunes dietro a Windows Media tra gli streaming player

Internet è un luogo perfetto per statistiche di vario genere. Le classifiche offrono al pubblico una lettura sulle tendenze informatiche. Come per ogni statistica, è importante valutare i dati con attenzione; potrebbero risultare imprecisi o calcolati in modo errato.Ricordo, ad esempio, una classifica sull’HD (Alta Definizione) di qualche tempo fa. In quella lista, i lettori