QR code per la pagina originale

Trainer: una "evoluzione" dei trucchi

,

Una caratteristica che ha sempre attirato il giocatore comune praticamente a tutti i generi di videogame è la presenza dei trucchi.

La maggior parte dei videogiochi nasconde codici in grado di avvantaggiare in maniera più o meno rilevante l’utente.

Spesso gli sviluppatori sfruttano questi codici per testare particolari condizioni di gioco in maniera immediata e infine decidono di lasciare anche al giocatore la possibilità di scovarli e sfruttarli.

Digitare ogni volta i codici però può risultare ripetitivo ed anche difficile dato che spesso si tratta di combinazioni difficili da ricordare. Inoltre capita spesso che anche i trucchi migliori non bastino a passare un livello particolarmente ostico.

Per questo si rivelano molto utili i trainer.

I trainer sono di fatto dei piccoli software da avviare prima del gioco e che consentono di ottenere particolari benefici, che spesso vanno oltre quelli ottenibili solo con i trucchi utilizzabili nel gioco.

Nello screenshot vediamo un trainer relativo a Grand Theft Auto: Vice City, e già dall’immagine è possibile intuire la quantità di effetti ottenibili.

Come succede anche per i più classici trucchi, a volte vi sono opzioni che portano alla morte del personaggio o alla perdita del livello oppure combinazioni che non danno particolari vantaggi.

Non è tuttavia raro che i trainer si rivelino più potenti dei singoli trucchi, ma soprattutto più comodi da usare.

Infatti molte volte questi software permettono di associare un tasto ad una determinata azione, fungendo così come scorciatoie.

Trattandosi di veri e propri software sviluppati solitamente da singoli giocatori o da piccoli gruppi di programmatori non è raro che esistano diversi trainer per uno stesso gioco, specialmente per i titoli più famosi.

Raramente i trainer differiscono in maniera evidente uno dall’altro in quanto a vantaggi ottenibili, piuttosto la loro qualità dipende dalla possibilità di personalizzare i tasti, la possibilità di ridurli sulla traybar ed eventualmente il loro funzionamento in partite multiplayer.

Sicuramente molti giocatori preferiranno non affidarsi a quelli che sono di fatto “software di dubbia provenienza”, tuttavia i più grossi siti specializzati nell’offrire trucchi hanno apposite sezioni dedicate ai trainers, segno di come questi programmini facciano la felicità di molti giocatori.