QR code per la pagina originale

Safari 3

,

Ecco una delle maggiori novità del WWD07! Certo, ci si poteva aspettare che con Leopard venisse in qualche modo aggiornato anche Safari, ma Steve, ancora una volta, è riuscito a sorprenderci: ora Safari è anche per Windows (XP e Vista)! La quota di browser Safari è di circa il 5% con un trend in crescita ed il modo migliore per sostenere la crescita è renderlo disponibile anche per la piattaforma concorrente.

Il browser di Cupertino è già disponibile per il download gratuito, in versione Public Beta. La versione definitiva, invece potrà essere scaricata ad ottobre, quando verrà rilasciato Leopard.

Per quanto riguarda gli utenti mac, la versione di Mac OS X richiesta è Tiger (10.4.9 o successiva) e richiede almeno 256 MB di memoria; è progettato per funzionare (ovviamente) sia su Intel che su PPc (G5, G4, G3).

Ma entriamo nello specifico per scoprire le nuove caratteristiche di Safari…

Innanzitutto le prestazioni: il CEO di Apple ha dichiarato che sono stati condotti dei benchmarcks (con iBench) dai quali è risultato che Safari 3 è, oggi, il browser più veloce, su Mac. Risulta 2,5 volte più veloce di Firefox e 8 volte più veloce di Opera nell’aprire pagine HTML Standard. Le prestazioni rimangono migliori anche se si tratta di pagine in JavaScript e anche semplicemente nell’apertura dell’applicazione.

Un occhio di riguardo va poi per la sicurezza: Safari protegge le informazioni personali, usando il criptaggio dei dati a 128 bit, quando si accede a siti sicuri come quelli di banche o negozi online.

Migliorata la funzione di ricerca all’interno di una pagina: ora vengono immediatamente conteggiate e visualizzate tutte le occorrenze del testo inserito.

Perfezionata anche la gestione dei tabs, con l’introduzione del drag&drop, la possibilitò di fondere tutte le finestre aperte in un unica finestra con pannelli.

Ora Safari gestisce meglio i PDF, con la possibilità di zoom, salvataggio o trasferimento ad Anteprima.

Introdotta la possibilità di ridimensionare i box per inserimento di testo all’interno di pagine web.

Unica nota dolente (se così si può dire) è che ClipIt, la funzione per trasformare qualunque sito in un Dashboard widget non sarà disponibile per la versione beta: dovremo aspettare ad ottobre.