QR code per la pagina originale

BEA Mash-up

,

A quanto pare le più importanti case software continuano a dare supporto al mondo 2.0 dell’IT.

Questa volta è BEA ad annunciare nuovi prodotti orientati al social dando un’ottima dimostrazione di come poter introdurre concetti come il tagging e il mash-up a livello azienda.

Si tratta di BEA Ensemble e BEA PAthways, già introdotti durante la O’Reilly Emerging Technology Conference e presentati in Italia durante I seminari “Mash-up the enterprise“.

Le feature interessanti di AquaLogic Ensemble sono:

  • creazione di widget: inseriti in librerie riutilizzabili
  • Mash-ups: possibilità di includere i widget in altre applicazioni web tramite rappresentazione XML
  • Activity tracking: vengono registrate le interazioni con l’applicazione e generati report sull’utilizzo.
  • Transparent Reverse Proxy: tutte le url registrate in BEA Ensemble passano attraverso il sistema di sicurezza definito e possono sfruttare le capacità di reporting e di utilizzo o mash-up dei widget

Quello che invece contraddistingue BEA AquaLogic Pathways, orientato all’organizzazione dei contenuti:

  • Content assembly: permette di creare un unico repository di contenuti da diverse fonti
  • Metadata normalization: mappa differenti metadata in una lista omogenea
  • Auto-tagging: genera automaticamente i tag dai metadata o dagli attributi di un documento
    Views, un esempio pratico sono i tag cloud.
  • ActivityRank: in base all’utilizzo e a parametri definiti/definibili assegna un rank ai contenuti