Prove tecniche di DirectX 10

Abbiamo già analizzato molti test delle nuove schede video DirectX 10, ciò che invece non abbiamo fatto è testarle con un’applicazione che sfruttasse realmente la nuova versione delle famose API di Microsoft.In un precedente post abbiamo analizzato le differenze tra la vecchia versione 9.0c e la nuova 10, tuttavia nei test effettuati ci si è

Abbiamo già analizzato molti test delle nuove schede video DirectX 10, ciò che invece non abbiamo fatto è testarle con un’applicazione che sfruttasse realmente la nuova versione delle famose API di Microsoft.

In un precedente post abbiamo analizzato le differenze tra la vecchia versione 9.0c e la nuova 10, tuttavia nei test effettuati ci si è basati sulla versione 9.0c, sia perchè ancora non c’era disponibilità di demo DirectX 10 ma anche perchè in questo modo è stato possibile confrontarle alle vecchie schede DirectX 9.

Direi quindi, che è giunto il momento di provare dal vivo queste nuove API, cosa che può fare chiunque disponga di Windows Vista (infatti come abbiamo già visto le DirectX 10 sono state rilasciate solo per il nuovo sistema operativo di casa Microsoft) e di una scheda video compatibile, ovvero GeForce serie 8xxx o ATI serie 2xxx.

Dal sito Nzone è possibile scaricare la demo di Lost Planet, uno dei primi titoli a sfruttare le DirectX 10, in uscita il 26 giugno, sia in versione DirectX 9 che DirectX 10, in modo da poterne verificare anche le differenze.

Passando al test, ho installato sul mio Core 2 Duo una GeForce 8600 GTS 256 MB che mi trovavo a disposizione, ho installato la demo e ho lanciato il gioco.

La prima cosa che ho fatto, pensando che con una configurazione del genere, una demo non avrebbe avuto tanti problemi a girare, è stata di impostare tutti i dettagli, il filtro anisotropico e l’anti aliasing al massimo per potermi gustare al meglio i dettagli di DirectX 10. Ho applicato quindi le nuove impostazioni ma i dettagli erano troppo elevati, già il menu scattava terribilmente, per non parlare del gioco.

Sono riuscito a trovare un buon compromesso tra fluidità e dettagli disabilitando l’antialiasing, diminuendo il filtro anisotropico, disattivando l’effetto blur e riducendo vari dettagli. In questo modo ho potuto testare con fluidità il gioco, ma non al massimo delle sue possibilità. Gli effetti risultano comunque strepitosi e la mappa con la tempesta di sabbia continua a creare qualche imbarazzo al sistema.

Mi chiedo se per giocare al massimo del dettaglio ci sia davvero “solo” bisogno di una 8800 Ultra.

Magari se qualcuno di voi si trovasse a provarlo sarei felice di sapere come è andata.

Ti potrebbe interessare
HTC Pyramid: arrivano nuovi dettagli e foto
Google

HTC Pyramid: arrivano nuovi dettagli e foto

Del nuovo smartphone HTC Pyramid non si conoscevano ad oggi moltissimi dettagli, se non che si trattava dell’ennesimo dispositivo basato su Android e che dovrebbe essere il sostituto dell’HTC Desire HD. Abbiamo scritto “conoscevano” perché proprio oggi sono circolate sul Web alcuni particolari relativi alle sue caratteristiche tecniche.

I consigli di Samsung per l’utilizzo delle TV 3D
networking Samsung

I consigli di Samsung per l’utilizzo delle TV 3D

È ormai tutto pronto per l’invasione dei televisori 3D e, con i mondiali di calcio alle porte, si potrebbe scommettere sul successo della nuova tecnologia, finalmente disponibile anche per nostri salotti e non più relegata nelle sole sale cinematografiche ma… siamo consapevoli dei possibili rischi connessi al suo utilizzo?Samsung, all’interno del suo sito statunitense, ha