Quale provider scegliere ?

In questa seconda puntata vedremo come valutare il provider VoIP che meglio soddisfa le nostre esigenze tecniche ed economiche. Innanzitutto, come già detto nella scorsa puntata è essenziale analizzare la tipologia di traffico che è stato fatto almeno tre mesi prima, e tracciare grazie ad un programma tipo Excel il trend nel tempo, ovviamente tenendo

In questa seconda puntata vedremo come valutare il provider VoIP che meglio soddisfa le nostre esigenze tecniche ed economiche. Innanzitutto, come già detto nella scorsa puntata è essenziale analizzare la tipologia di traffico che è stato fatto almeno tre mesi prima, e tracciare grazie ad un programma tipo Excel il trend nel tempo, ovviamente tenendo conto delle condizioni/necessità dell’azienda stessa.

A questo punto, presumendo di aver già a disposizione tutta l’attrezzatura necessaria per collegare i nostri telefoni al provider VoIP, passiamo alla valutazione della migliore offerta.

Se stiamo parlando di una grande azienda innanzitutto valutiamo tutti i maggiori fornitori, sono sconsigliati i restler poiché non possono fornire assistenza diretta. Chiedere sempre una consulenza e trattare il prezzo con il responsabile: infatti nelle offerte aziendali è possibile trattare eventuali condizioni e prezzi particolari.

Se invece siamo clienti SOHO ci conviene preparare un prospetto con le maggiori offerte trovate su internet. Valutiamo innanzitutto la popolarità del provider: meglio affidarsi a grosse e conosciuti aziende, e leggere sempre i commenti di feed-back degli altri utenti.

Valutare sempre se conviene un’offerta flat o una a tempo: le flat non sempre sono convenienti se non si effettua un costante traffico telefonico, in ogni caso è sempre bene calcolare il prezzo finale al mese con e senza offerta flat.

Nella prossima puntata analizzeremo una configurazione di rete ideale per una utenza soho.

Ti potrebbe interessare