QR code per la pagina originale

iPhone, le batterie dureranno di più

Apple ha diramato un comunicato ufficiale in cui viene illustrata la migliore capacità delle batterie dell'iPhone rispetto alle stime antecedenti. Uno schema mette a confronto iPhone e la concorrenza, ma per un errore all'N95 non è accreditato il WiFi

,

Una serie di migliorìe e previsioni antecedenti eccessivamente prudenti avrebbero suggerito ad Apple di rivedere le schede tecniche illustranti l’iPhone. Il telefonino, ormai pronto ad uscire sul mercato, continua a far parlare di sé e le ultime voci hanno riportato l’entusiasmo attorno al titolo di Cupertino, nuovamente in forte rialzo.

L’aggiornamento su alcune specifiche dell’iPhone giunge direttamente tramite comunicazione ufficiale del gruppo. In particolare vengono fornite importanti indicazioni relativamente alla durata delle batterie: 250 ore in standby, 8 ore in conversazione (dalle 5 indicate precedentemente), 6 ore sul web (5), 7 ore di riproduzione video (5) e 24 ore di riproduzione audio (16).

L’elemento che più ha attirato l’attenzione è però uno schema di raffronto in cui l’iPhone viene messo a confronto con i diretti concorrenti:

Raffronto tra iPhone e concorrenza

Lo schema evidenzia il grande potenziale delle batterie iPhone, la qualità garantita dal nuovo display “glass”, l’ampiezza dello schermo e l’esile spessore. Lo schema, però, è stato rivisto già a poche ore dalla pubblicazione in quanto era stata erroneamente riportata l’assenza del WiFi nel Nokia N95, il dispositivo che più di ogni altro andrà a misurarsi in diretta concorrenza con l’iPhone.

Una statistica M:Metrics, intanto, torna a gettare entusiasmo sul nuovo prodotto in arrivo: almeno 19 milioni di americani sarebbero fortemente interessati all’acquisto dell’iPhone, cifra ampiamente al di sopra delle previsioni di mercato espresse da Apple. I numeri della vigilia vanno interpretati a metà tra la stima di mercato e gli intenti promozionali, ma la macchina del marketing messa in moto da Cupertino ha ormai solo più poche cartucce da sparare: il 29 giugno è vicino, per l’iPhone arriva il momento della verità.