QR code per la pagina originale

Google Apps si apre al non profit

Google Apps Education Edition ha esteso l'utilizzo dei suoi strumenti anche agli enti non profit presenti negli Stati Uniti, i quali potranno gestire un numero illimitato di utenti, ottenere supporto gratuito e trasferire le caselle postali a Gmail

,

Google ha annunciato nel corso di un incontro tenutosi ieri notte con il Nonprofit Technology Network (NTEN), una organizzazione nazionale che rappresenta migliaia di professionisti dell’IT che desiderano aiutare gli enti non profit ad utilizzare al meglio la tecnologia, l’intenzione di estendere l’utilizzo della suite online Google Apps Education Edition anche a tale tipologia di organizzazioni. Gli enti non profit registrati presenti negli Stati Uniti potranno così avere accesso agli strumenti per la comunicazione e la collaborazione messi a disposizione da Google usufruendo di account illimitato, supporto telefonico gratuito e della possibilità di trasferire la propria posta dai vecchi account a Gmail.

L’idea è emersa da alcuni colloqui tenuti dal motore di ricerca con le associazioni non profit locali: «abbiamo capito che l’edizione Educational di Google Apps (gratuita per gli enti educativi) […] si adattava molto bene alle esigenze degli enti non profit i quali richiedono tecnologie flessibili, semplici da utilizzare e ottenibili con investimenti contenuti o nulli», scrive Matthew Glotzbach nel blog ufficiale del motore di ricerca. «Noi speriamo che gli strumenti extra offerti come la migrazione delle email, l’assistenza 24/7 e l’integrazione con le API, uniti a quelli già esistenti come l’email standard, il calendario e gli strumenti per la collaborazione online sui documenti, permettano alle organizzazioni non profit di preoccuparsi meno della tecnologia e di focalizzarsi maggiormente nel raggiungimento della loro missione».

In precedenza Google Apps Education Edition era disponibile solo alle scuole accreditate come non profit, ai collegi e alle università. La versione Standard Edition è invece gratuita ma non offre alcune funzionalità presenti invece nella versione Educational e Premiere (per accedere alla quale è necessario pagare un abbonamento annuale di 50 dollari).