QR code per la pagina originale

Con 3 arriva Hsupa che affianca l’ Hdspa a 7,2 Mbps

,

Come già visto in un post precedente, 3 Italia dopo aver attivato nella sua rete la tecnologia Hdspa, che permette di raggiungere nella rete UMTS velocità fino a 7,2 Mbps in ricezione, inizialmente attiva a Milano, Roma, Torino, Napoli, Catania, Bologna e Bergamo e nei principali aeroporti italiani, introduce l’Hsupa (High Speed Uplink Packet Access) che velocizza l’upload che può arrivare così fino a 1,4 Mbps, contro i circa 64 Kbps attuali.

Attualmente con l’esplosione del Web 2.0 dove l’utente interagisce sempre più attivamente, in particolare nella fornitura di contenuti, la velocità con cui si possono inviare dati verso la Rete è diventata sempre più importante.

La nuova tecnologia permetterà di inviare un filmato di tre minuti girato con il telefonino in 1,7 minuti, contro i 37 minuti necessari con i terminali Umts attualmente in commercio.

I nuovi terminali di 3 compatibili con l’HSUPA verranno messi in commercio a inizio 2008, ma alcuni hot spot promozionali verranno allestiti a Natale di quest’anno.

L’Italia secondo l’azienda 3 è il paese europeo a maggiore penetrazione della rete Umts con il 29% di utenti che utilizzano telefonini 3G, e ogni giorno vengono eseguite un milione di ricerche su Google tramite telefonino.
Interessanti anche le previsioni di crescita delle connessioni mobili, che secondo i dati presentati dalla stessa 3, sono in forte espansione e nel 2012 le supereranno quelle fisse.

3 continua il suo impegno nell’evoluzione tecnologica della sua rete, ma nel contempo, adegua anche i suoi piani tariffari, operazione resasi necessaria, secondo 3, dopo l’abolizione del costo delle ricariche. Rimodula anche i piani tariffari non più sottoscrivibili e già attivi, ma c’è un importante novità, la video-chiamata costerà quanto una chiamata voce, era ora, visto che ormai siamo nell’era della video-comunicazione mobile, ma anche il traffico dati costerà sempre meno.