QR code per la pagina originale

EMI mette i suoi file musicali nei panini

In virtù di un accordo stretto con VerveLife l'etichetta musicale EMI darà la possibilità di scaricare gratuitamente una traccia musicale libera da DRM dal suo catalogo ai clienti della catena Burger King che faranno particolari ordinativi

,

La decisione di EMI di distribuire parte del suo catalogo sotto forma di file mp3 liberi da DRM sta cominciando a dare i suoi primi frutti commerciali. Sempre di più, infatti, sono le partnership che l’etichetta musicale è in grado di stringere per sfruttare la propria posizione. Ultima in ordine di tempo giunge la firma il brand VerveLife.

L’accordo prevede che EMI metta a disposizione il suo catalogo per eventuali iniziative promozionali legate alle aziende sotto il controllo di VerveLife. La prima di tali aziende decisa a sfruttare la possibilità si è rivelata la catena di fast food Burger King, poco diffusa in Italia ma al contrario molto presente all’estero. Per il momento nella sola Gran Bretagna nei punti vendita Burger King sarà possibile ricevere un coupon, abbinato a certe ordinazioni, contenente un codice che, inserito in un microsito messo in piedi per l’occasione, dà diritto al download gratuito di un brano EMI libero da DRM.

La mossa è mirata ad estendere la consapevolezza nella clientela che le tracce EMI sono acquistabili in formato libero, infatti dal microsito abbinato a Burger King è possibile essere ridirezionati subito verso l’acquisto di altre tracce libere EMI.

«La recente decisione di EMI di abbandonare i DRM ha avuto un impatto fortissimo sulle nostre potenzialità di collaborazione con altri brand per offrire ai consumatori download ascoltabili da qualsiasi music player. Siamo molto eccitati da questo accordo con VerveLife che ci offre la piattaforma perfetta per poter fare da partner con un ampio spettro di compagnie ad alto profilo» non risparmia entusiasmo Barney Wragg, direttore globale del settore digital di EMI, nelle dichiarazioni riportate da ZeroPaid. È invece più ancorato al consumatore Justin Jarvinen, CEO di VerveLife: «quest’accordo altera in maniera significativa lo scenario dell’industria promozionale da 500 miliardi di dollari l’anno. I consumatori richiedono in continuazione promozioni che coinvolgano musica, film e giochi digitali. Con questa partnership, VerveLife può ora soddisfare decine di milioni di consumatori in tutto il mondo con l’accesso istantaneo ad alcuni dei brani più richiesti del mondo in formato mp3».