QR code per la pagina originale

Prova su strada del router Zyxel 662H-D1

,

Zyxel si è sempre contraddistinta per aver offerto ai suoi clienti prodotti ad alto profilo, sicuramente superiori alla media negli ambienti SOHO e appena sotto ai top di gamma come i prodotti Cisco (che hanno però altri prezzi…).
Anche questa volta Zyxel non delude le aspettative e propone un modello di router Adsl davvero completo per un uso non solo casalingo ma anche e soprattutto per i piccoli uffici.
Il router in questione è il 662H-D1.

Le specifiche tecniche parlano molto chiaro: supporto adsl 1, adsl 2 e adsl 2+; firewall e supporto Vpn fino ad un sistema di controllo antivirus integrato che fa di questo modello un vero gioiellino.
Ancora, supporto QoS, Load balancing….
Come chicca è compreso il supporto per modem isdn da usare come linea di Backup in caso l’adsl smettesse di funzionare.

Questo in breve scorrendo il manuale, ma veniamo alla prova su strada vera e propria. Cercheremo di analizzare tutte le sfaccettature di questo prodotto.

Confezione:
La confezione è molto sobria ma carina, e al pari degli altri produttori sui vari lati della scatola troviamo elencate le caratteristiche basiche del router in varie lingue compreso l’italiano.
All’interno troviamo tutto quanto ci può servire: il router ovviamente, un cavo di rete, il cavo telefonico con filtro, il cavo per collegarlo via console, un breve manuale, e due cd con i veri manuali e programmi di utility.
Compreso anche il codice per i 2 mesi di aggiornamento gratuito del supporto antivirus interno.

Estetica/funzionalità:
Il router da tradizione Zyxel non eccelle nel design, che è molto squadrato con colori molti scuri.
Tuttavia è molto leggero e di dimensioni ridotte, caratteristica che permette di posizionarlo ovunque.
Sul davanti troviamo i classici led dell’alimentazione, della lan e della wan.
Dietro il tasto d’accensione (raro oramai), le porte dello switch integrato, la porta della consolle e del telefono.

Installazione:
Facile, sono davvero passati i giorni in cui configurare un router era un’impresa.
Sebbene dotato di accesso telnet e configurabile da linea di comando, questo router dispone di una comodissima interfaccia grafica da cui è possibile configurare tutto.
In 3 minuti si è già online e starà poi agli utenti personalizzare al massimo la configurazione, ma il setup base è davvero molto facile.

Prestazioni:
Dopo 3 giorni di test posso affermare che va davvero bene, molto stabile nella latenza, aggancia la linea velocemente, prestazioni al top.
L’ampia possibilità di configurazione lo rende davvero capace di fare tutto e devo dire che non rimpiango affatto il mio precedente Cisco 837.

Bug e perplessità:
Le prime 5 ore sono state drammatiche. Funzionamento a singhiozzo, problemi nella configurazione….
Poi ho scoperto quello che potrebbe essere un bug: con lo switch integrato pieno il router tende a crashare senza motivo, basta usare un secondo switch e non sfruttare più di due porte e il problema sparisce improvvisamente.

Molti lamentano qualche disconnessione di troppo, ma al momento non ho avuto intoppi.
Semmai il firmware è un po’ vecchiotto in quanto è datato ottobre 2006 e al momento non ne è ancora uscito uno di nuovo.
Ho scritto alla Zyxel e se avrò notizie in merito ve lo farò sapere.

Conclusioni:
Ottimo prodotto, lo vedo sprecato per uso casalingo con singolo pc, molto meglio per un uso aziendale viste le sue ampie possibilità tecniche.
Ancora acerbo nel firmware purtroppo e non capisco perchè non ne sia ancora uscito uno nuovo, ma credo che quando uscirà, correggerà finalmente tutti i piccoli problemi riscontrati.