QR code per la pagina originale

Windows Genuine Advantage impazzisce: sono tutti pirati!

,

Windows Genuine Advantage (WGA) è la nota tecnologia di autenticazione di casa Microsoft ideata per combattere la pirateria del software. Grazie a questo strumento dovrebbe essere possibile distinguere una macchina dotata di software pirata da una dotata, invece, di software originale.

Tutto ciò in teoria poiché, il 25 agosto, infatti, si è verificato un problema su scala mondiale del sistema di verificazione WGA che ha “bollato” come potenzialmente non autentici migliaia di macchine dotate, invece, del software originale.

Il problema ha riguardato anche sistemi operativi Windows XP e Vista già correttamente attivati e riconosciuti originali, in precedenza, dallo stesso WGA. Inizialmente Microsoft ha invitato tutti gli utenti ad attendere il 28 agosto per una soluzione, ma nei fatti il problema è stato risolto nella stessa giornata del 25 agosto: evidentemente era qualcosa di meno grave del previsto.

L’episodio getta però una luce molto negativa su questa tecnologia. Basta, infatti, un bug nei server WGA di Microsoft per farci ritrovare la macchina semi inutilizzabile. Se WGA ritiene che il nostro Windows non sia originale è in grado di bloccarne moltissime funzioni al primo riavvio, lasciando l’utente con un computer praticamente inutilizzabile. Pensiamo cosa possa comportare ciò in ambienti di produzione, nei quali anche qualche ora di fermo può costare migliaia di euro.

Microsoft ha nel tempo cercato di invogliare gli utenti a sottoporsi volontariamente ai controlli WGA fornendo software aggiuntivo, servizi premium e patch a condizione che si accettasse di installare e avviare WGA sul proprio computer.

In ogni caso vi consiglio di tenere copie di backup dei vostri dati sempre aggiornati in modo da poter essere sempre produttivi anche in casi del genere. Nel caso si dovesse ripetere il problema, il consiglio è quello di non riavviare la macchina, sulla quale è installato WGA, che da’ il messaggio di copia pirata, ciò fino a quando Microsoft non comunica la soluzione del problema.