Olympus 725 SW, fotocamera digitale per fare foto ovunque

La Olympus 725 SW rientra nel novero delle compatte digitali da battaglia di qualità. Dall’aspetto veramente “cool”, è disponibile in vari colori: rosso ciliegia, grigio e blu. Ha un sensore CCD da 7,1 Megapixel ed uno zoom ottico 3x. Olympus ha progettato questa macchina per chi ama la vita in movimento, all’aria aperta, per chi

La Olympus 725 SW rientra nel novero delle compatte digitali da battaglia di qualità. Dall’aspetto veramente “cool”, è disponibile in vari colori: rosso ciliegia, grigio e blu.

Ha un sensore CCD da 7,1 Megapixel ed uno zoom ottico 3x. Olympus ha progettato questa macchina per chi ama la vita in movimento, all’aria aperta, per chi non si pone limiti nel fare foto.

Grazie alla robustezza ed alle sue capacità anfibie la 725 è in grado di scattare foto ad alta qualità in ogni condizione climatica. La cosa più importante è che è capace di resistere sott’acqua fino a 5 metri e la casa produttrice fa sapere che può cadere da un metro e mezzo di altezza senza subire danni.

Inoltre è dotata di un dispositivo BrightCapture che permette di scattare foto anche in condizioni di luce “difficile”. Un prodotto per chi non sa rinunciare alla macchina fotografica neanche quando è in cima ad una montagna con uno snowboard ai piedi ed una valanga che lo insegue o in acqua alle prese con qualche rara specie di pesce palla. Il prezzo al pubblico si aggira attorno ai 260 euro.

Ti potrebbe interessare
Acer DX900 e X960 disponibili sul mercato
Google

Acer DX900 e X960 disponibili sul mercato

Acer, più impegnata nel settore dei PC che in quello della telefonia mobile, ha annunciato l’imminente disponibilità in commercio di due dispositivi presentati al recente Mobile World Congress di Barcellona, il DX900 e l’X960, entrambi basati sul sistema operativo Windows Mobile.Il DX900 è il primo della linea Acer a supportare l’utilizzo di due schede SIM

Apple: Harmony è roba da hacker
Web e Social

Apple: Harmony è roba da hacker

Tecniche ed etica da hacker: secondo Apple il comportamento di RealNetworks è incomprensibile e la promessa è quella di difendere a spada tratta il proprio iPod. Non si parla ancora di vie legali e la battaglia inizia sul piano del software.