LG 42LF65… che sorpresa!

Giorni fa, per pura curiosità personale, sono entrato in uno dei tanti negozi che vendono TV LCD, per scoprire semplicemente quale televisore fra i tanti mi avrebbe potuto stupire! Ovviamente parlo di qualità, non di prezzo, né di accessori… solo la qualità dell’immagine!Mi sono ritrovato davanti ad un’esposizione di oltre venticinque televisori e non è

Giorni fa, per pura curiosità personale, sono entrato in uno dei tanti negozi che vendono TV LCD, per scoprire semplicemente quale televisore fra i tanti mi avrebbe potuto stupire! Ovviamente parlo di qualità, non di prezzo, né di accessori… solo la qualità dell’immagine!

Mi sono ritrovato davanti ad un’esposizione di oltre venticinque televisori e non è assolutamente un caso se vi parlo del 42 pollici LG 42LF65!!

Uno schermo classico nell’estetica, la cornice è nera, standard, senza troppi artifici! Neppure le funzionalità sono troppo all’avanguardia, infatti non dispone di particolari ingressi multimediali come USB o Card Reader, forse unica pecca. Per l’alta definizione è dotato di due ingressi HDMI e uno per PC e ha integrato il sintonizzatore DVB-T per la ricezione dei canali in chiaro del digitale terrestre.

La sua forza come dicevo non è l’originalità, la novità… LG con questo televisore punta tutto sulla qualità delle immagini.

Full HD significa che ha una risoluzione di 1920 x 1080 pixel… il massimo che si possa pretendere in quanto a definizione!!!Le altre caratteristiche tengono alte le prestazioni “sulla carta” della 42LF65 infatti 8 m/s il tempo di risposta, 500 candele/mq la luminosità, 5000:1 il rapporto di contrasto dinamico e 178 i gradi dell’angolo di visione! In media 2 in più rispetto agli altri TV LCD.

Ma forse è la certificazione “trueColor” che attribuisce quel passo in più nella nitidezza e nella brillantezza dei colori.

Peccato per il prezzo (1140 euro circa), in linea con i concorrenti ma fuori dalla portata di tanti.

Ti potrebbe interessare
La fine delle GPU “discrete”
cpu gpu intel

La fine delle GPU “discrete”

Ron Fosner, rappresentante di Intel che ha parlato all’Intel Developer Forum di Shanghai, ha dichiarato che è ormai agli sgoccioli l’era delle schede video dedicate. Le CPU multi-core soppianteranno le schede video “discrete”, ponendo fine alle soluzioni multi-GPU.Sempre secondo Fosner, le CPU multi-core avrebbero degli innegabili vantaggi sulle schede video dedicate. Uno dei più importanti