QR code per la pagina originale

AMD Spider, piattaforma di fascia media adatta a tutti

,

Spider” è il nome in codice con cui AMD identifica le nuove piattaforme equipaggiate con le più recenti soluzioni tecnologiche prodotte dall’azienda Americana.

In particolare, le piattaforme Spider adottano processori Phenom, schede madri dotate del chipset 790/770 (e successivi) e schede video della serie ATI Radeon HD 3800.

I processori della famiglia Phenom già disponibili sul mercato, basati sull’architettura K10 e dotati di un design quad-core nativo, sono prodotti attraverso un processo produttivo a 65, supportano memorie DDR2 fino a 1066Mhz e adottano la versione 3.0 della tecnologia HyperTransport; il TDP si attesata a 95 Watt.

Purtroppo, a causa di un bug hardware riscontrato poco prima del debutto, i processori Phenom non sono attualmente in grado di operare a frequenze superiori ai 2.3Ghz. In attesa di risolvere il problema, introducendo lo stepping B3, AMD ha deciso di proporre le proprie soluzioni quad-core a un prezzo estremamente competitivo.

Il cuore delle piattaforme Spider è il chipset della serie-7 di AMD, in grado di gestire non solo 42 linee PCI-Express 2.0, ma anche 4 processori grafici in modalità CrossFireX, permettendo agli utenti di avere un’ampia gamma di prodotti tra cui scegliere. La presenza di una, due o quattro schede video farà variare in modo considerevole i prezzi dei diversi sistemi Spider.

I Chip della serie-7 sono in grado, inoltre, di gestire processori con core funzionanti a frequenze differenti, consumando soltanto 10 Watt: a titolo di paragone, i chipset Intel X38 presentano un TDP superiore ai 26 Watt.

Le schede video ATI della serie HD 3800 garantiscono un ottimo livello prestazionale, in particolare i modelli ATI Radeon HD3850 e HD3870, attualmente soluzioni top di gamma, compatibili con gli standard DirectX 10.1 e UVD.

Inoltre, le piattaforme Spider potranno contare sulle nuove funzionalità introdotte dal software AMD Overdrive, in grado di sottoporre a overclock, in tempo reale e via software, praticamente tutti i componenti del sistema in modo del tutto indipendente.

Appare chiaro come AMD stia cercando di imporsi sul mercato con una piattaforma solida e performante, in grado di contare sull’ausilio di software dedicati che ne rendono più semplice l’utilizzo e ne migliorano le prestazioni, puntando direttamente al settore di fascia media del mercato.

Probabilmente le vere potenzialità dei sistemi Spider emergeranno durante il primo trimestre del 2008, quando AMD introdurrà sia modelli di CPU Phenom in grado di operare senza problemi alla frequenza di 3.0Ghz, sia le nuove schede video ATI Radeon HD3870 X2, caratterizzate dalla presenza di 2 GPU integrate a bordo della stessa scheda.