Il nuovo menù Airport di Leopard

Tra le novità portate da Leopard c’è stato il rinnovamento del menù Airport. Si tratta di una delle 300 novità di Leopard, che viene così presentata:Osservate il menu AirPort per avere una visione più chiara delle reti disponibili: i network wireless sicuri sono identificati dall’icona di un lucchetto.Ma a ben vedere, le informazioni fornite dal

Tra le novità portate da Leopard c’è stato il rinnovamento del menù Airport. Si tratta di una delle 300 novità di Leopard, che viene così presentata:

Osservate il menu AirPort per avere una visione più chiara delle reti disponibili: i network wireless sicuri sono identificati dall’icona di un lucchetto.

Ma a ben vedere, le informazioni fornite dal nuovo menù sono ben più complete! È sufficiente cliccare sull’icona di Airport e, contemporaneamente, premere il tasto option, per avere diverse informazioni relative alla rete a cui siamo collegati.

Mentre in Tiger la combinazione option+click sull’icona Airport aveva come effetto un semplice riordino dei network disponibili, in base alla potenza del segnale, in Leopard questo diventa un modo per avere maggiori dettagli sulla rete a cui siamo agganciati.

In questo modo, infatti, compariranno sotto il nome della rete:

  • indirizzo MAC della scheda wi-fi a cui siamo collegati;
  • canale utilizzato (utile per risolvere eventuali problemi di interferenza);
  • RSSI: indicazione sull’intensità del segnale ricevuto (utile quando si deve ottimizzare la posizione del computer rispetto alla base, o rispetto ad altri computer);
  • velocità di trasmissione: utile, naturalmente, per capire se le prestazioni della connessione sono ottimali.

Alcune informazioni aggiuntive si possono ottenere anche su una rete a cui non siamo ancora collegati: basta soffermarsi sul nome del network con il puntatore, e ci verranno mostrati il valore RSSI ed il tipo di protezione utilizzata.

Ti potrebbe interessare