La web tv danneggia poco la tv tradizionale

Un recente studio Nielsen mette in evidenza come la tv tradizionale stia soffrendo poco l’incessante aumento d’interesse verso le web tv, cresciuto del 16% negli ultimi 6 mesi.Lo studio rivela che ben il 63% degli utenti che hanno accesso ad un collegamento a banda larga ha usufruito, da casa o dalla postazione di lavoro, di

Un recente studio Nielsen mette in evidenza come la tv tradizionale stia soffrendo poco l’incessante aumento d’interesse verso le web tv, cresciuto del 16% negli ultimi 6 mesi.

Lo studio rivela che ben il 63% degli utenti che hanno accesso ad un collegamento a banda larga ha usufruito, da casa o dalla postazione di lavoro, di contenuti video, ma solo il 13% di questi ha realmente diminuito il proprio interesse verso la tv tradizionale, mentre il 33% ha addirittura invertito la rotta interessandosi ancor più ai contenuti della tv tradizionale.

I dati di Nielsen sono chiari: le web tv sono un fenomeno che attirano gli internauti e non solo, ma lo sviluppo è ancora ben lontano dalla fine. Uno degli elementi che manca per il salto di qualità della tv sul web è la qualità dei contenuti.

Credo sia inutile continuare a proporre piattaforme web tv se non si hanno ben chiari i contenuti che l’utente desidera. È come creare nuovi canali tv che offrono sempre i soliti programmi… non credete?

Ti potrebbe interessare