La bottega del futuro sul Web

Sono sempre di più le piccole attività in difficoltà a causa della concorrenza spietata dei grandi centri commerciali e dalle numerose ed accattivanti offerte di negozi virtuali in rete. Il piccolo negozietto sotto casa, al quale eravamo abituati, rischia di essere spazzato via se non riprogetta il suo modo di esistere nell’era della tecnologia. La

Sono sempre di più le piccole attività in difficoltà a causa della concorrenza spietata dei grandi centri commerciali e dalle numerose ed accattivanti offerte di negozi virtuali in rete.

Il piccolo negozietto sotto casa, al quale eravamo abituati, rischia di essere spazzato via se non riprogetta il suo modo di esistere nell’era della tecnologia.

La nuova bottega del futuro dovrà tenere conto che i clienti sono cambiati, sono diventati più “liquidi”, mutevoli. Il negozio del futuro allora dovrà anch’esso “mutare” alla ricerca di un maggiore impatto emotivo da suscitare al cliente.

Dall’altro, i clienti sono sempre più organizzati e attraverso l’utilizzo di blog valutano i prodotti e recensiscono i servizi decretando il successo o l’insuccesso di un prodotto o negozio che sia.

Il negozio del futuro dunque dovrà lavorare da un lato all’utilizzo di Internet come strumento per trasformare la bottega in un ipertesto, dove le merci rimandano a informazioni aggiuntive, e dall’altro dovrà fare esercizio continuo di creatività.

La nuova bottega del futuro vista come un blog, un ipertesto, saprà davvero essere il punto di partenza per un nuovo modo di fare acquisti stabilendo un feeling tra il negozio e l’eventuale comunità di clienti?

Ti potrebbe interessare
WWDC 2009: le previsioni di ComputerWorld
Apple

WWDC 2009: le previsioni di ComputerWorld

Il WWDC 2009 è alle porte e, mai come quest’anno, le aspettative sono grandi, in particolare per l’imminente nuovo iPhone. ComputerWorld ha stilato una serie di previsioni su quel che potrebbe accadere nell’edizione di quest’anno del famoso appuntamento Apple. iPhone sicuramente è il prodotto più atteso al WWDC. ComputerWorld sembra adottare tutti i rumor che