novità

Isidoro Quaranta

Google e Yahoo in campagna acquisti?
itunes new york times

Google e Yahoo in campagna acquisti?

Le notizie che circolano si fanno insistenti. Sembra che Google, il motore di ricerca più importante della rete, stia in procinto di acquistare il 20% del New York Times ed entrare così nel business della carta stampata. Allo stesso tempo, circolano notizie secondo le quali Yahoo stia valutando acquisizioni e collaborazioni nell’ambito dei social network.

Nokia continua a licenziare
nokia

Nokia continua a licenziare

Purtroppo l’attività di risanamento della Nokia, azienda produttrice di telefonini tra le più importanti del globo, prosegue a ritmo serrato. Infatti l’azienda ha annunciato un ulteriore taglio di 490 posti di lavoro nell’ambito del programma globale di riduzione dei costi. In effetti l’opera di risanamento dell’azienda aveva già colpito l’impianto di Salo in Finlandia qualche

Il commercio elettronico in crescita, e in Italia?

Il commercio elettronico in crescita, e in Italia?

Le attività di vendita mediante l’utilizzo della rete hanno subito in tutta Europa una crescita sostanziale. Insomma acquistare su Internet piace sempre di più, tanto da rendere la rete il canale di vendita che ha avuto il maggior tasso di crescita negli ultimi tre anni. Ma quale è la situazione in Italia? Secondo una ricerca

Come investire il proprio denaro in questo momento di crisi
Web e Social

Come investire il proprio denaro in questo momento di crisi

L’articolo pubblicato sul quotidiano “Il giornale” mette in luce come sia possibile guadagnare con il proprio denaro pur non investendo in titoli azionari. La fonte mette in evidenza che i propri risparmi possono essere versati su “conti remunerati”, ovvero una specie di libretto di risparmio virtuale, con tassi di interesse abbastanza vantaggiosi.

Facebook spicca il volo
myspace social network

Facebook spicca il volo

La crescita di Facebook, noto social network, è inarrestabile. L’aumento esponenziale degli utenti scavalca di gran lunga quello dei diretti concorrenti quali MySpace. Mark Zuckerberg, cofondatore di Facebook, afferma non ci fermeremo qui, lavoriamo duro per un servizio che si può usare da qualsiasi parte del mondo, per utenti privati o società.

Google e Apple violano le norme antitrust?

Google e Apple violano le norme antitrust?

I due giganti, Google e Apple, attraversano un momento delicato vista l’apertura di un’indagine per probabili violazioni delle norme antitrust. La notizia viene riportata dall’autorevole quotidiano americano “New York Times” che afferma: la Federal Trade Commission ha già informato le due aziende dell’apertura della procedura.

Nokia lancia Ovi Store ed i primi riscontri non sono quelli sperati
nokia

Nokia lancia Ovi Store ed i primi riscontri non sono quelli sperati

Nokia, il famoso produttore di telefonini, finalmente debutta con il suo “shop virtuale” online Ovi Store. Il negozio consentirà l’acquisto di giochi, contenuti, applicazioni, video e altri servizi direttamente dal telefonino. La sfida è rivolta principalmente allo store della Apple, creato appositamente per l’iPhone, e allo stesso tempo per prendere fiato vista la riduzione delle

Apple ridimensiona il personale

Apple ridimensiona il personale

Stando alle notizie pubblicate sull’autorevole quotidiano americano Wall Street Journal, Apple ha cancellato 1.600 posti di lavoro nei negozi della propria catena. Si parla di un ridimensionamento che porta i dipendenti da 15.600 a 14.000 unità. La causa della riduzione del personale nei negozi è dovuta alla crisi economica che non ha risparmiato nemmeno la

YouTube e Click-to-Buy nel mercato italiano
emi sony youtube

YouTube e Click-to-Buy nel mercato italiano

YouTube, la società controllata da Google e che rappresenta allo stato attuale la video community più grande del mondo, si appresta a lanciare nel panorama italiano la piattaforma di e-commerce Click-to-Buy. Click-to-Buy, è una soluzione di commercio elettronico, che consente di comprare e scaricare online, tramite iTunes, i file MP3 dei propri cantanti o artisti

Google tende la mano ai giornali?
advertising

Google tende la mano ai giornali?

Al convegno annuale degli editori, negli Stati Uniti, l’intervento del CEO del motore di ricerca Google, “Eric Schmidt”, ha suscitato non poche polemiche per i suoi interventi. Da un lato Schmidt chiede agli editori di essere più attenti alle esigenze dei propri lettori, mentre dall’altro il malcontento degli editori è proprio verso il gigante Google

Skype incrementa i guadagni nel VoIP
skype

Skype incrementa i guadagni nel VoIP

Mentre Google vuole entrare alla grande nel business della telefonia proponendo Google Voice, Skype raggiunge ottimi risultati nel traffico voce su Internet. I risultati di Skype vanno al di là di ogni previsione. Infatti, stando ai dati di uno studio di “TeleGeography”, il traffico Skype rappresenta l’8% del volume globale delle comunicazioni vocali. Skype, nel

Accordo tra Vodafone e Telefonica
telefonica vodafone

Accordo tra Vodafone e Telefonica

L’annuncio di un accordo tra i due colossi di telefonia, Vodafone e Telefonica, per la condivisione e la costruzione di infrastrutture è di particolare rilevanza. L’intesa tra i due operatori ha l’obiettivo primario di ridurre i costi per entrambe le società grazie alla condivisione delle infrastrutture senza provocare alcun effetto sulla guidance.

Google e la sfida agli operatori di telefonia
Android skype

Google e la sfida agli operatori di telefonia

Google continua la sua politica aggressiva e, dopo aver lanciato novità nell’ambito della pubblicità online sempre di più ritagliata in base ai gusti degli utenti, annuncia una nuova mossa che farà tremare gli operatori di telefonia. In pratica, il colosso di Mountain View vuole entrare alla grande nel business della telefonia e dopo aver lanciato

Google e la nuova visione di pubblicità online
Web e Social

Google e la nuova visione di pubblicità online

Google, il motore di ricerca più famoso della rete, ha intenzione di proporre un nuovo modo di concepire la pubblicità online. Secondo la nuova visione del colosso di Mountain View, la pubblicità deve adattarsi alle abitudini di navigazione dell’utente. Insomma, l’occhio di un grande fratello che spia le nostre navigazioni per proporci pubblicità ad hoc?

Microsoft attacca Google
Microsoft

Microsoft attacca Google

Questa volta il colosso di Redmond prova a sfidare Google proprio nella sua fortezza: la ricerca in rete. Infatti Steve Ballmer e soci stanno mettendo a punto un nuovo motore di ricerca che dovrebbe impensierire seriamente i concorrenti. Fallita l’opportunità di comprare Yahoo (almeno per ora), Microsoft punta a lanciare un nuovo motore di ricerca

La manovra di Microsoft per formare i lavoratori del futuro

La manovra di Microsoft per formare i lavoratori del futuro

Si chiama “Elevate America” il progetto di Microsoft per elevare il livello di competenza dei lavoratori americani. Infatti stando alle analisi di mercato, nei prossimi dieci anni saranno richieste competenze tecniche di spessore e pertanto è importante puntare ad un opportuno addestramento tecnologico. Il progetto, per ora in fase sperimentale per lo stato di Washington,

La crisi non arresta la crescita di Acer
acer

La crisi non arresta la crescita di Acer

Acer è sempre più determinata a diventare leader nel mercato globale dei personal computer, e in particolar modo dei notebook. A confermare il buon momento di Acer, nonostante i venti di crisi, sono i dati ufficiali. La società di Taiwan, infatti, presenta 16 miliardi di dollari, 539 milioni di dollari di utile operativo e mantiene

La necessità di regole condivise

La necessità di regole condivise

Il vertice dei sette Paesi più industrializzati del mondo, tenutosi per due giorni a Roma e promosso dalla presidenza italiana, ha avuto importanza notevole se non altro per le condivise idee per risolvere la crisi economica. Il comunicato che esce fuori dal vertice dei G7 sostiene che: la stabilizzazione dell’economia globale e dei mercati finanziari

Microsoft si accorda con RedHat

Microsoft si accorda con RedHat

Il colosso di Redmond ha intuito che, se vuole avere buone chance per continuare ad avere una posizione di leadership nel mondo dell’IT, deve aprirsi a collaborazioni con società con cui finora è stata in competizione. Nasce così l’intesa tra Microsoft e RedHat. Il campo su cui si basa l’accordo è la virtualizzazione. In sostanza