Un netto rifiuto per Microsoft…Yahoo! vale molto di più

È ufficiale: Yahoo! rifiuta l’OPA di 44,6 miliardi di dollari che Microsoft aveva lanciato il primo febbraio. Dieci giorni di valutazioni, riflessioni, illazioni di ogni genere per arrivare alla più scontata delle decisioni, quella di giocare al rialzo. Per il board, 31 dollari ad azione, ossia un premio del 62% rispetto alla chiusura del 31

È ufficiale: Yahoo! rifiuta l’OPA di 44,6 miliardi di dollari che Microsoft aveva lanciato il primo febbraio. Dieci giorni di valutazioni, riflessioni, illazioni di ogni genere per arrivare alla più scontata delle decisioni, quella di giocare al rialzo.

Per il board, 31 dollari ad azione, ossia un premio del 62% rispetto alla chiusura del 31 Gennaio, sottostimerebbero il valore reale della compagnia di Sunnyvale e non guarderebbero al “migliore interesse dell’azienda e degli azionisti”.

Sul comunicato ufficiale Yahoo spiega che:

l’offerta sottostima la società “in termini di brand globale, audience mondiale, recenti significativi investimenti in piattaforme commerciali e in termini di prospettive di crescita, cash flow e utili potenziali cosi come in termini di sostanziali investimenti non consolidati”.

Restano così in piedi le ipotesi di un accordo con Google, Disney, come anche quelle su un riavvio delle trattative con AOL, ipotizzato dal Times.

Stando alle indiscrezioni, riportate ieri dal Wall Street Journal, Yahoo! punterebbe ad un’offerta di circa 40 dollari per azione e starebbe seriamente valutando la possibilità di una partnership con BigG al fine di contrastare il colosso di Redmond.

Certamente il rifiuto era nell’aria e non avrà colto di sorpresa i piani alti di Redmond.

Sta di fatto che l’attesa di un rilancio ha reso bene a Yahoo! che a Wall Street guadagna quasi un punto percentuale mentre ha penalizzato Microsoft, sceso dell’1,93%.

I Video di Webnews

Nuovo Huawei P30 Pro

Ti potrebbe interessare
Incentivi statali, ecco le promozioni di Telecom Italia
Prezzi e tariffe

Incentivi statali, ecco le promozioni di Telecom Italia

Tutti i maggiori provider stanno lanciando nuove offerte promozionali che sfruttano gli incentivi statali sulla banda larga per i giovani tra i 18 e i 30 anni. Promozioni comunque valide solo per i nuovi clienti che si abboneranno dal 15 aprile sino a fine anno, o almeno sino a che sarà disponibile la copertura economica

Sony fa festa, è boom di vendite PS3
nintendo sony

Sony fa festa, è boom di vendite PS3

Durante l’estate del 2007 un certo timore colse i vertici Sony: le vendite della PlayStation 3 proseguivano a un ritmo discreto, ma mancava ancora un tocco di marketing per svuotare i magazzini. Il gesto è giunto poche settimane dopo, con un taglio al prezzo della console più famosa del mondo. Ora Sony tira le somme,

Tiscali acquisisce la divisione broadband e voce di Pipex
Prezzi e tariffe

Tiscali acquisisce la divisione broadband e voce di Pipex

Tiscali continua a crescere senza un apparente freno ed appoggiata anche dalle banche, il 13 luglio ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Pipex Communications Plc (“Pipex”), accordo di cui già si vociferava da qualche tempo, e che la stessa Tiscali non ha mai smentito in merito alle trattative in corso.