QR code per la pagina originale

Il CEO di About.com: “Me ne vado, troppe pressioni”

,

Scott Meyer, CEO di About.com, il sito di informazione e pubblicità del New York Times, ha annunciato le sue dimissioni.

Le dimissioni di Meyer arrivano in un momento critico per la società di New York. Da alcuni mesi, infatti, gli investitori più influenti chiedono a gran voce di incrementare gli investimenti all’interno del World Wide Web.

Nell’articolo, apparso giovedì sul quotidiano on line, si legge che le pressioni arrivano in particolare dai due partner, Firebrand e Harbinger Capital, i quali sostengono che la società farebbe meglio a vendere alcune attività, come la nuova sede centrale a Midtown Manhattan e diversi giornali più piccoli, al fine di allargare il suo business su Internet.

Meyer, che collabora con il New York Times da otto anni e da tre era a capo della divisione pubblicitaria, non ha retto alle forti pressioni e mercoledì ha dichiarato che non ci sono più le condizioni per continuare a svolgere il suo lavoro e che in futuro desidera svolgere il suo operato per un business indipendente.

La poltrona sarà libera il 6 Marzo e Ron McCoy, Chief della divisione tecnologica, guiderà about.com per il periodo di transizione necessario ad eleggere il nuovo CEO. Nel frattempo, uno dei portavoce della società, Catherine Mathis, fa sapere che la ricerca riguarderà manager fuori e dentro la compagnia.

L’acquisizione di About.com, che risale al 2005, è sempre stata al centro di forti polemiche, fin dal prezzo pagato per averla, 400 milioni di dollari, un’offerta, a giudizio di analisti e investitori, che sovrastimava il reale valore della società.

Nel corso di questi anni l’operazione si è rivelata altamente strategica visto gli ottimi ritorni. A conferma di questo, l’ultimo bilancio registra 102,7 milioni di dollari di utili, un incremento di 28 punti percentuali rispetto al 2006.