AMD Sempron dual-core sul mercato cinese

Advanced Micro Devices ha ufficialmente lanciato sul mercato cinese il primo modello della nuova linea di soluzioni entry-level Sempron dual-core, nome in codice Sempron 2100+.Costruita con un processo produttivo a 65 nanometri e funzionante alla frequenza di 1800Mhz, la nuova CPU economica presentata da AMD si configura come diretta concorrente della recente CPU Celeron dual-core

Advanced Micro Devices ha ufficialmente lanciato sul mercato cinese il primo modello della nuova linea di soluzioni entry-level Sempron dual-core, nome in codice Sempron 2100+.

Costruita con un processo produttivo a 65 nanometri e funzionante alla frequenza di 1800Mhz, la nuova CPU economica presentata da AMD si configura come diretta concorrente della recente CPU Celeron dual-core E1200 prodotta da Intel, la cui frequenza operativa è pari a 1600Mhz.

Sono molte le analogie architetturali tra le due soluzioni e tra le più importanti troviamo una cache L2 con dimensione di 512KB, nonché il supporto al bus di sistema funzionante a 800Mhz e alle memorie di tipo DDR2.

Considerando che il processore Sempron 2100+ è reperibile sul mercato cinese per circa 55 dollari, alcuni esperti nel settore IT ritengono che presto Intel annuncerà una riduzione del prezzo di vendita della CPU Celeron E1200. Ciò darà di fatto il via ad una nuova sfida tra i due chipmaker nella fascia entry-level del mercato.

Il nuovo processore Sempron dual-core sfrutta pienamente le potenzialità offerte dai chipset AMD RS780 e 690G IGP ed è ipotizzabile che, a frequenza di default, permetta di raggiungere prestazioni superiori rispetto alla soluzione Celeron di Intel.

Bisogna però considerare che al momento non sono disponibili informazioni riguardanti la tolleranza all’overclock offerta dalla CPU Sempron 2100+, mentre è stato dimostrato che il processore Celeron E1200 è in grado di operare stabilmente alla frequenza di 3.0 Ghz (e talvolta superiore), garantendo prestazioni allineate con quelle dei processori di fascia media.

Ti potrebbe interessare
Tango: videochiamate su rete 3G per iPhone e Android
Google

Tango: videochiamate su rete 3G per iPhone e Android

L’introduzione delle videochiamate su iPhone 4 non ha avuto l’effetto sperato dagli utenti: la scelta di Apple è stata infatti quella di renderle possibili solo tramite rete WiFi, tramite l’applicazione Facetime, e quindi esclusivamente da iPhone a iPhone.

Google Android sull’HTC TyTn 2
Android

Google Android sull’HTC TyTn 2

Per i così detti smanettoni, è possibile installare un emulatore per Android direttamente sul famoso palmare HTC TyTn 2.Quello che si può fare è molto limitato, ma l’emulazione permette di prendere visione in anticipo di quello che Google sta sviluppando per i futuri device mobili.