QR code per la pagina originale

iPhone SDK: prime conferme

,

Fra pochi giorni Apple presenterà l’SDK per iPhone/iPod Touch e finalmente sapremo cosa si potrà fare e cosa non si potrà fare con i nostri gioiellini. Ma, come sempre accade in questi casi, sono emersi i primi dettagli. Oltre ad alcune conferme vi sono anche delle novità.

Apple, fin dall’annuncio, ha dichiarato di voler rilasciare un SDK ma con alcune limitazioni, atte a non danneggiare la stabilità del dispositivo e permettere la proliferazione di qualsiasi tipologia di malware.

Fra questi dettagli emergono tre elementi:

  • Distribuzione dell’SDK via iTunes;
  • API hardware appositamente create;
  • Uso del Dock negato

Se il primo punto era ovvio, gli altri due elementi sono nuovi. Nel permettere la distribuzione via iTunes del software, shareware o freeware, Apple mantiene un controllo sui prodotti creati. Essi dovranno preventivamente essere certificati. Non è noto il costo della certificazione e distribuzione via iTunes. Se è normale attendersi un costo per la distribuzione via iTunes (o una percentuale sul venduto), è auspicabile una certificazione gratuita.

Il secondo punto è interessante. Apple, pur mantenendo un controllo sul dispositivo, permette agli sviluppatori di accedere ad alcuni elementi hardware, fra cui il WiFi e la fotocamera. Con l’ausilio di API specifiche potremo creare software che sfruttino al meglio i nostri dispositivi e ogni loro caratteristica.

Purtroppo questo sviluppo a “360 gradi” è proibito dal lato hardware. Non sarà permesso l’accesso alle tecnologie del dock. Quindi, ad una prima analisi, sembra proibito un interfacciamento fra accessori hardware e relativo software. In questo campo il primo pensiero è per i navigatori satellitari. Non sarebbe possibile creare moduli GPS.

Questo terzo punto induce un’ulteriore analisi. La limitazione sarà per tutti o solo per il grande pubblico? Apple potrebbe stringere apposite partnership per concedere l’uso, esclusivo, del dock?

Fra pochi giorni sapremo qualcosa di più, e (probabilmente) solo a Giugno conosceremo i dettagli definitivi dell’SDK. Nel contempo fra il primo SDK e Giugno vi sarà l’enorme feedback fornito dagli sviluppatori.