Microsoft non spingerà per una fusione con Yahoo

In un’intervista rilasciata lo scorsa settimana al quotidiano Financial Times, Ray Ozzie, capo della progettazione di Microsoft, dichiara che la società nell’ottica di un ipotetico accordo con Yahoo, non vuole spingere sulla fusione della sua piattaforma tecnologica con quella del motore di ricerca, sebbene significhi ritardare alcuni benefici degli investitori, quantomeno nel breve periodo. La

In un’intervista rilasciata lo scorsa settimana al quotidiano Financial Times, Ray Ozzie, capo della progettazione di Microsoft, dichiara che la società nell’ottica di un ipotetico accordo con Yahoo, non vuole spingere sulla fusione della sua piattaforma tecnologica con quella del motore di ricerca, sebbene significhi ritardare alcuni benefici degli investitori, quantomeno nel breve periodo.

La cultura aziendale tra le due società è diversa, come anche le piattaforme tecnologiche su cui lavora Yahoo e alla luce di questo Mr.Ozzie ha aggiunto:

“le società tecnologiche che premono per creare sinergie in tempi molto brevi sono imprudenti”

Ozzie, che occupa la poltrona di Bill Gates dal 2006, ha confidato al quotidiano di essere “molto ottimista” riguardo al raggiungimento dei principali obiettivi dell’accordo da 41 miliardi di dollari da parte di Microsoft, spiegando che l’accordo punta sulla continuazione dell’esperienza degli utenti Internet e dei pubblicitari.

Microsoft preme per creare più servizi Internet a completamento del suo business tradizionale nel software, di cui lo stesso Ozzie è il promotore da quando è entrato a far parte del team di Redmond.

I Video di Webnews

Sony Xperia Ear Duo con tecnologia Dual Listening

Ti potrebbe interessare
Nuovi banner in Facebook? La nostra homepage
Web e Social

Nuovi banner in Facebook? La nostra homepage

L’avrete certamente notato da stamattina sulla homepage del vostro Facebook: un banner, sopra quello azzurro che normalmente incornicia il sito. C’è un bottone e una frase: “Trascina questa icona sul pulsante della pagina principale per scoprire cosa fanno i tuoi amici non appena apri il browser”. Si tratta della versione italiana della strategia per far

iFixit smonta il MacBook Air 11,6″
Apple

iFixit smonta il MacBook Air 11,6″

Lo staff di iFixit è riuscito a mettere le mani sul nuovo MacBook Air e ad analizzarne da vicino i componenti. La prima peculiarità che si evince è che anche l’adattatore di corrente è più piccolo. La potenza è la stessa del predecessore e cambiano solamente le dimensioni. Come seconda peculiarità si nota, da una

Libri non convenzionali
Web e Social

Libri non convenzionali

Prendo spunto da una richiesta di un lettore di Webnews, che sta preparando una tesi sul Guerrilla Marketing e il Marketing non convenzionale. In particolare, la sua richiesta è relativa ai libri. Mi scrive infatti il laureando Daniele: Io sono praticamente quasi a digiuno di questo argomento e le volevo chiedere quali libri mi consigliava,

Google apre alla ricerca accessibile
Software e App

Google apre alla ricerca accessibile

Google Labs sta testando una nuova versione del motore di ricerca dedicata ai diversamente abili e nella quale l’accessibilità sia un punto fermo dell’offerta. Il ranking è improntato sullo stesso servizio: siti web che offrono maggiore accessibilità sono favoriti sui siti web che ne offrono meno, così da offrire all’utenza un’esperienza di navigazione ottimizzata alle