QR code per la pagina originale

Telecom in discesa, non basta l’iPhone

,

Durante una conferenza stampa avvenuta venerdì 7 marzo 2008, Franco Bernabè, amministratore delegato di Telecom si è rifiutato di rispondere alla domanda sulla possibilità di Telecom di ottenere l’esclusiva italiana per l’iPhone.

Bernabè si è rifiutato di commentare il rumor dicendo che il suo riserbo era dovuto a trattative in corso.

Il discorso dell’esclusiva dell’iPhone per Telecom è emerso durante la presentazione della comunicazione dell’andamento annuale di Telecom: taglio della cedola scesa a 0,08 euro per azione, utile netto diminuito del 18,8%.

I risultati sono in linea con le attese, gli investimenti sono aumentati di 406 milioni, il debito finanziario netto a fine 2007 è invece calato di 1,6 miliardi.

Telefonica, Intesa Sanpaolo e Mediobanca confermano il loro pieno sostegno al piano industriale.

Il 14 Aprile si voterà per la riduzione del numero dei consiglieri da 23 a 19 e per uno stock option a favore del presidente Gabriele Galateri di Genola (3 milioni di azioni) e dell’amministratore delegato, Bernabè (8,4 milioni di azioni) al prezzo di 1,95 euro per azione, contro i 2,16 euro registrati alla vigilia del loro insediamento alla guida di Telecom.