QR code per la pagina originale

La fine del P2P? Chiedetelo agli ISP

,

Una ricerca anglosassone avrebbe dimostrato come potrebbe bastare la sola volontà degli ISP per far diminuire del 70% il peer to peer.

Lo studio, realizzato su un campione di circa 1600 utenti, con un’età compresa tra i 15 ed i 54 anni, è destinato ad alimentare le polemiche sul rapporto tra le major e gli operatori telefonici.

Il 70% degli intervistati ha dichiarato che rinuncerebbe al file sharing se il proprio Internet Service Provider attuasse un diretto monitoraggio della rete; ciò poiché incomberebbe la preoccupazione di essere intercettati mentre si condividono file protetti da copyright.

Non sottovalutiamo l’elemento chiave e cioè che il P2P ha permesso la diffusione della banda larga nelle abitazioni; pertanto, proprio in virtù di ciò, gli ISP hanno manifestato sempre una certa “leggerezza” nei riguardi degli sharer, intervenendo solo per rimuovere drastici ingorghi nella rete, dovuti all’uso di tali applicazioni.

Video:Nokia 8, uno smartphone top di gamma