novità

Danilo Suraci

Cina: prove di censura per i siti torrent
Prezzi e tariffe

Cina: prove di censura per i siti torrent

La Cina è un paese noto per le sue svariate forme di censura, sebbene fino ad oggi i tracker torrent non erano stati mai censurati dal governo di Pechino. I principali motori di ricerca per file torrent come ThePirateBay, Mininova, isoHunt, in Cina, sono stati per un breve lasso temporale reindirizzati sul principale meta-motore torrent

File sharing: la Duke University esige le prove dalla RIAA
Prezzi e tariffe

File sharing: la Duke University esige le prove dalla RIAA

La prestigiosa Università di Duke è scesa in campo per tutelare i propri iscritti dalle continue angherie commesse dalla RIAA. Come è oramai risaputo, la Recording Industry Association of America, sta inviando migliaia di lettere d’avvertimento ai vari atenei statunitensi per informarli che gli studenti, attraverso i PC ubicati all’interno delle università, continuano a violare

Major: in Corea del Sud troppo P2P quindi niente DVD
Prezzi e tariffe

Major: in Corea del Sud troppo P2P quindi niente DVD

Le Major americane più volte hanno fatto sapere che non rientra nelle loro intenzioni avviare e gestire il business in Corea del Sud, derivante dalla distribuzione di materiale audio/video tutelato da copyright. Secondo Warner Bros infatti, commercializzare supporti magnetici (CD, DVD) in un mercato che si “nutre” di peer to peer, sarebbe alquanto azzardato.

Sud Africa: chiudono due tracker torrent
Prezzi e tariffe

Sud Africa: chiudono due tracker torrent

Mentre in Spagna i siti torrent sono stati riconosciuti legali dal tribunale di Madrid, poiché indicizzare il link del file torrent non significa violare il diritto d’autore, in Sud Africa, i siti torrent sono stati accusati di favorire la diffusionedella pirateria digitale. La vicenda riguarda sia il più noto tracker torrent del Sud Africa, BitFarm.co.za

Finlandia: dilaga tra i giovani la pirateria
Prezzi e tariffe

Finlandia: dilaga tra i giovani la pirateria

Un recente sondaggio condotto dal The National Research Institute of Legal Policy, ha consentito di appurare che in Finlandia, i due terzi dei giovani di 15 anni condividono in Rete, materiale protetto da copyright. Il crimine maggiormente commesso dai giovani finlandesi è legato alla pirateria digitale. Nonostante le continue campagne di sensibilizzazione dell’anti-pirateria, volte a

Chiude TorrentValley
Prezzi e tariffe

Chiude TorrentValley

Il sito bulgaro TorrentValley smesso di esistere. L’IFPI, cioè la Federazione Internazionale dell’Industria Discografica, ha infatti annunciato la chiusura del tracker torrent. A differenza del noto The Pirate Bay, TorrentValley era un sito di sola indicizzazione dei file poiché di fatto non ospitava alcun file torrent.

Spagna: verso la legalizzazione dei siti torrent
Prezzi e tariffe

Spagna: verso la legalizzazione dei siti torrent

Circa due mesi fa, un tribunale spagnolo ha sentenziato la legalità dell’indicizzazione del sito Sharemula il che significa che il link ai file torrent presenti nel sito, non corrisponde a violazione del diritto d’autore ed è consentito dalla legge secondo l’autorità giudiziaria spagnola. Lo scorso mese di Settembre infatti, il tribunale di Madrid ha decretato

LimeWire si prepara alla release 5.0
Prezzi e tariffe

LimeWire si prepara alla release 5.0

LimeWire, uno dei client P2P più famosi della Rete, è riuscito a resistere alle continue battaglie legali della RIAA. Oltre a Gnucleus, LimeWire, è l’ultimo superstite delle applicazioni che si servono dei circuiti Gnutella. Tutti gli altri client si sono praticamente estinti. LimeWire ha annunciato la release 5.0 che consentirà ai suoi utilizzatori di impostare

Francia: continua a far discutere la Legge sul P2P
Prezzi e tariffe

Francia: continua a far discutere la Legge sul P2P

La famosa legge “dei tre avvisi”, approvata dal senato francese pochi giorni fa, continua ad alimentare non poche polemiche sui metodi draconiani che verranno adottati per contrastare la pirateria. Contrariamente a quanto sancito dalla Corte di giustizia europea, la Francia ha deciso di reprimere quello che il quotidiano Le Figaro ha definito “uno sport nazionale”

BitTorrent: dimissioni per Ashwin Navin
Prezzi e tariffe

BitTorrent: dimissioni per Ashwin Navin

La notizia delle dimissioni del presidente, Ashwin Navin, nonché co-fondatore di BitTorrent inc., divampa in Rete come un fulmine a ciel sereno e lascia tutta la comunità dei torrent esterrefatta. Ashwin lascia dopo 4 anni il prestigioso incarico, ma farà parte del consiglio di amministrazione della società in qualità di direttore.

USA: P2P fuori dall’università
Prezzi e tariffe

USA: P2P fuori dall’università

Parallelamente a quello che sta accadendo in Italia nelle università, a causa delle continue proteste per la riforma Gelmini, in America gli atenei stanno attraversando un periodo piuttosto burrascoso per i numerosi attacchi della RIAA contro i campus accusati di essere “culle del file sharing”. Per tale motivo, le università americane hanno deciso di attuare

Barack Obama e il peer to peer
Prezzi e tariffe

Barack Obama e il peer to peer

Da poche ore gli USA hanno eletto il loro 44° Presidente. Si tratta del democratico Barack Obama che, durante il suo primo discorso da presidente degli Stati Uniti d’America ha ringraziato l’intera comunità degli internauti che l’ha ampiamente sostenuto diffondendo il suo credo politico in Rete. Il neo presidente è un sostenitore della neutralità della

The Pirate Bay raggiunge i 20 milioni di peers
Prezzi e tariffe

The Pirate Bay raggiunge i 20 milioni di peers

Il noto tracker torrent The Pirate Bay ha raggiunto un altro record toccando i 20 milioni di peers. Nel 2006 erano “solo” 3 milioni gli utenti della Baia, e nel 2007 gli affezionati del sito svedese erano giunti a circa 6 milioni. Per gestire tutti questi utenti gli amministratori hanno ben pensato di aggiungere dei

Ai college costa molto combattere la pirateria digitale
Prezzi e tariffe

Ai college costa molto combattere la pirateria digitale

Negli USA, ogni anno, ogni istituto scolastico spende una cifra che oscilla dai 350000 ai 500000 dollari per porre un freno alla pirateria digitale. Tale ingente sforzo economico viene attuato dalle scuole per ottemperare a quanto disposto dal “The Higher Education Opportunity “(HEO) Act del 2008 che obbliga le scuole e gli atenei di attuare

L’ISP belga Scarlet non filtrerà la Rete
Prezzi e tariffe

L’ISP belga Scarlet non filtrerà la Rete

Dopo la bocciatura della dottrina Sarkozy, in Europa sembra che le associazioni anti-pirateria abbiano il vento contro. Il noto Internet Service Provider Scarlet, costretto poco tempo fa dal tribunale a filtrare le connessioni dei propri utenti, era stato condannato al pagamento di una sanzione pecuniaria di 2500 euro al giorno sino a quando non avesse

Tra 5 anni il peer to peer aumenterà del 400%
Prezzi e tariffe

Tra 5 anni il peer to peer aumenterà del 400%

Gli studi effettuati da MultiMedia Intelligence hanno consentito di affermare che nei prossimi cinque anni il P2P e la tecnologia ad esso connessa aumenterà di ben quattro volte. Frank Dickson, responsabile settore ricerca della società di consulenza Multimedia Intelligence, ha rivelato la continua ascesa del peer to peer che sarà caratterizzata da sistemi di scambio

L’UE contro la pedopornografia on-line
Prezzi e tariffe

L’UE contro la pedopornografia on-line

Cattive notizie giungono per gli “orchi del Web” dopo che a Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato a larghissima maggioranza un programma volto alla tutela dei minori dai tentativi di adescamento “online” effettuati dai numerosi pedofili che ci sono in Rete. L’iniziativa legislativa è portata avanti dall’italiana Roberta Angelilli che ha ottenuto in sede di