QR code per la pagina originale

Intel ritorna ad investire sull’ITX

,

Ricordate lo standard ITX lanciato da VIA qualche mese fa e che si proponeva di rivoluzionare il modo di concepire i PC casalinghi?

Tale formato, che avrebbe potuto sostituire definitivamente il vecchio ATX, grazie ai minori e ridottissimi ingombri, probabilmente ha però deluso le aspettative di tanti, pregiudicato da hardware dall’espandibilità limitata e dalle prestazioni ridotte.

Cosa potrebbe però cambiare se nei nuovi case “in miniatura” potessero essere montati anche i regolari processori Intel e le attuali schede madri ATX?

È ciò che al CeBIT di Hannover ha annunciato oggi Intel, il rilascio di una scheda madre G45, in grado di rientrare nelle dimensioni da record del formato mini-ITX.

La G45 in questione, che occuperà soli 17×17 cm, denominata per l’occasione DG45 FC “Flying Creek”, supporterà i processori LGA 775, e precisamente gli Intel Core 2 Quad ed Intel Core 2 Duo con bus a 1333Mhz, mentre il Southbridge di cui disporrà sarà il nuovo ICH10-R.

Gli slot per le memorie saranno due, grazie ai quali potrà essere supportato un massimo di 4Gb di RAM DDR2 ad 800Mhz, mentre le porte SATA, pilotate dal controller Matrix, saranno 5, di cui una eSATA esterna.

L’audio integrato sarà di tipo HD, con I/O SPDIF ottici e pannello frontale per microfono e cuffie, mentre la scheda di rete sarà una Intel Gigabit 82567LM.

Riguardo il sistema grafico, infine, c’è ancora qualche incertezza, ma con ogni probabilità monterà la nuova promettente GPU Intel X4500HD, con supporto DirectX 10.

Il lancio è previsto per il prossimo giugno, ma nulla ancora è noto riguardo il prezzo.