P2P: filtri in rovina

Sandvine, uno dei maggior produttori di filtri per il monitoraggio del traffico su Internet, avrebbe visto crollare letteralmente le quotazioni dei propri prodotti, con una diminuzione delle vendite, nell’ultimo trimestre, di circa l’88%. L’azienda è la fornitrice di moltissimi Internet Service Provider statunitensi, nonché della stessa Comcast, quest’ultima finita nel mirino del Garante delle TLC

Sandvine, uno dei maggior produttori di filtri per il monitoraggio del traffico su Internet, avrebbe visto crollare letteralmente le quotazioni dei propri prodotti, con una diminuzione delle vendite, nell’ultimo trimestre, di circa l’88%.

L’azienda è la fornitrice di moltissimi Internet Service Provider statunitensi, nonché della stessa Comcast, quest’ultima finita nel mirino del Garante delle TLC “a stelle e strisce” per aver monitorato il traffico Internet dei propri abbonati, ed in particolare quello legato al circuito BitTorrent.

La causa di questo calo delle vendite si potrebbe ricercare nell’inchiesta dell’Autorità della TLC statunitense che avrebbe indotto Comcast ad adottare comportamenti più trasparenti.

I Video di Webnews

L’analisi dello smartphone Oppo R7s

Ti potrebbe interessare