QR code per la pagina originale

Il ritorno di Mr. Quattrone

,

Frank Quattrone, noto come il banchiere della Silicon Valley, nonché ex presidente di Credit Suisse, insieme ad alcuni suoi colleghi, lancerà un progetto di una banca focalizzata sul mondo high tech.

Il nome sarà Qatalyst Group, avrà base a San Francisco e metterà a disposizione l’esperienza dei suoi fondatori per consulenze strategica in materia di acquisizioni, fusioni e operazioni di vario genere nell’universo delle major tecnologiche.

Secondo il New York Times, sebbene sia ancora in essere, Qatalyst già vanta nel suo portfolio nomi di serie A della Silicon Valley, come Eric Schmidt, CEO di Google, e Jim Breyer, capo della Accel Partners.

La notizia, apparsa sul WSJ martedì scorso, segna il rientro a Wall Street di Frank Quattrone dopo quattro anni di assenza dal mondo degli affari. Famoso per aver curato Ipo celebri come quelle di Amazon, Cisco e Adobe fu poi rinviato a giudizio nel 2002. Secondo l’accusa, la star della Silicon Valley, era colpevole di aver distrutto alcuni documenti che provavano forti irregolarità contabili.

Il quadro dirigenziale vedrà Mr. Quattrone al vertice, in qualità di chief executive della società, affiancato da altri protagonisti del settore tra cui Brian Slingerland, vice presidente di Goldman Sachs e Neil Chalasani che ha lavorato alla Evercore, un gruppo che si occupa di tecnologia, media e telecomunicazioni.