Per Google è iniziata l’era dell’Internet mobile

Google ha annunciato di aver riscontrato un aumento delle attività Internet dai cellulari, negli ultimi mesi, dopo aver introdotto servizi Web più veloci su alcuni modelli di telefonini, un dato che accresce la convinzione della società che l’era del mobile Internet sia iniziata. I primi indizi in tal senso sono emersi da una serie di

Google ha annunciato di aver riscontrato un aumento delle attività Internet dai cellulari, negli ultimi mesi, dopo aver introdotto servizi Web più veloci su alcuni modelli di telefonini, un dato che accresce la convinzione della società che l’era del mobile Internet sia iniziata.

I primi indizi in tal senso sono emersi da una serie di servizi che Google ha iniziato a proporre negli ultimi mesi per dispositivi Blackberry, per alcuni modelli multimediali Nokia e per l’iPhone di Apple.

Il product manager di Google Mobile, Matt Weddel, in un’intervista ha affermato:

Siamo in un momento che fa da spartiacque nell’uso di Internet sui cellulari, ci stiamo accorgendo che l’uso di Internet sui cellulari sta aumentando rapidamente.

Weddel ha spiegato che ad alimentare la crescita contribuiscono la sempre maggior diffusione di tariffe flat, per il traffico dati, al posto di tariffa basate sulla durata della connessione, le quali in precedenza scoraggiavano l’utilizzo di Internet, oltre a migliori browser web per cellulari e servizi progettati più accuratamente da società come Google.

La società ha espresso tali conclusioni durante la presentazione di un nuovo programma per cellulari, scaricabile dai modelli che utilizzano Windows Mobile di Microsoft, che posizionerà sulla home page di tali dispositivi una finestra di ricerca Google.

I Video di Webnews

Remix OS 2.0: Android in versione PC

Ti potrebbe interessare
Java 6 per Mac: ancora nulla
Apple

Java 6 per Mac: ancora nulla

Sono trascorsi quasi 3 mesi dal mio post Apple, dov’è Java 6 per Mac OS X? e ancora nulla. Gli sviluppatori Java che utilizzano Tiger non sono ancora stati in grado di mettere su la nuova versione del potentissimo linguaggio indipendente dalla piattaforma. Durante le ultime settimane nella comunità degli sviluppatori si respirava aria di