QR code per la pagina originale

Le API iTunes per iPhone proibite da Apple

,

Le API dell’iPhone e dell’iPod Touch consentono l’accesso all’intero dispositivo. Ma da alcuni recenti rumor è apparsa una restrizione piuttosto importante: le API iTunes non sono accessibili agli sviluppatori.

Se da un lato la scelta può apparire orientata ad un controllo da parte di Apple; dall’altro lato tale restrizione sorprende. Perché non consentire un accesso alle API iTunes? Sarebbe stato possibile creare interessanti plugin e ottimizzazioni senza indebolire il player o evitare l’uso dell’iTunes Music Store.

La scelta risulta discutibile. Il resto del dispositivo, anche per “zone” sensibili, è stato reso disponibile, ma iTunes no. Perché inserire tali limitazioni? Se il problema è l’uso dell’iTunes Store vi erano altre soluzioni. Le API potevano essere rese disponibili per altre funzioni.

Plugin come SRS iWow potevano risultare una gradevole aggiunta, oppure plugin per Last.fm avrebbero resi felici alcuni utenti.

Secondo voi la scelta di Apple è solo per proteggere la funzione principale dell’iPhone e dell’iPod Touch oppure perché iTunes stesso in futuro potrà subire interessanti innovazioni?