Jacques Attali e le sue teorie per la crescita

Jacques Attali, presidente della commissione incaricata da Sarkozy di individuare proposte di riforme liberali, è stato tra gli ospiti più attesi all’Innovation forum di IDC che si è tenuto a Milano. Attali ha dato modo di riflettere su alcune importanti questioni. Secondo Jacques Attali: Per fare innovazione ci vuole innanzitutto apertura. Gli innovatori non si

Jacques Attali, presidente della commissione incaricata da Sarkozy di individuare proposte di riforme liberali, è stato tra gli ospiti più attesi all’Innovation forum di IDC che si è tenuto a Milano.

Attali ha dato modo di riflettere su alcune importanti questioni. Secondo Jacques Attali:

Per fare innovazione ci vuole innanzitutto apertura. Gli innovatori non si dimenticano che uno dei fondatori di Google, Sergey Brin, è russo, così come il fondatore di eBay, Pierre Omidyar, è iraniano.

Dunque l’innovazione è punto cruciale nella politica di riforme di ciascun paese per una crescita economica. Inoltre, dall’osservazione si deduce che gli Stati Uniti non sono l’unico asse della tecnologia e dell’innovazione.

Per Attali è molto importante lo scambio di persone capaci di produrre innovazioni tra i vari paesi.

Lo scenario previsto da Attali è condensato nella seguente affermazione:

“Presto avremo l’Internet degli oggetti, tutto sarà collegato alla rete”.

Le considerazioni sul nostro paese del presidente della commissione vedono un’Italia debole per ragioni politiche e dove il digital divide è sempre più grave.

Attali afferma che un paese che non promuove l’accesso alla rete è condannato al declino. L’economia di conseguenza non riuscirà a portare il passo di quei paesi che avranno investito nell’innovazione tecnologica.

Siete d’accordo? Che impatto avranno sulla crescita, sullo sviluppo economico l’assenza di iniziative incisive?

I Video di Webnews

Neffos C9 con display 18:9 da 5,99 pollici

Ti potrebbe interessare
Google e British Library, accordo per 250.000 libri
Google

Google e British Library, accordo per 250.000 libri

Davvero interessante l’accordo appena stretto fra Google e la British Library, atto a portare sui canali digitali del gruppo di Mountain View circa 250.000 testi risalenti al periodo tra il 1.700 e il 1.870. Un tentativo per diffondere la cultura di quell’epoca, grazie a una corposissima quantità di libri disponibili gratuitamente su Google Books.

Suicidio in diretta su Justin.tv
Web e Social

Suicidio in diretta su Justin.tv

Abraham K Biggs, un ragazzo di Miami di 19 anni, si è suicidato in diretta sulla TV in streaming di Justin.tv, un servizio di San Francisco costituito da molti canali live, fondato da Justin Kan. La notizia è sconcertante, ma significativa per riflettere sulle potenzialità del Web e sulle conseguenze o risvolti inquietanti a cui

Lastminute.com pronta a denunciare Google
Software e App

Lastminute.com pronta a denunciare Google

Google modifica il modo con cui vengono gestite le pubblicità online ed è subito polemica. Lastminute.com ed altre società non gradiscono vedere il loro marchio affiancato ad altri concorrenti nei risultati delle ricerche e si preparano al contrattacco

Sony Ericsson Transformers
Imaging

Sony Ericsson Transformers

Avete mai desiderato trasformare tutto quello che vi circonda con il vostro cellulare? Beh secondo questo spot tutto è possibile. Girato in stile “transformers” questo spot galoppa molto con la fantasia.